Alitalia, Uiltrasporti Lazio: nessuna considerazione da Regione e da Roma Capitale

NewTuscia – ROMA –  “Da settimane apprendiamo dalla stampa notizie sempre più preoccupanti sulla vicenda Alitalia. Dopo 31 mesi di commissariamento ci domandiamo quale soluzione si prenda per rilanciare una compagnia aerea che riteniamo strategica per il Lazio, per il traporto aereo nazionale e per il Paese”. A dichiararlo il Commissario, Giancarlo Serafini, e il Coordinatore del Trasporto Aereo, Mauro Carletti, della Uiltrasporti Lazio.

“Chiediamo al Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi, di intervenire immediatamente, con idee e proposte, ricordando che nel territorio laziale Alitalia coinvolge circa 25.000 famiglie.

“La crisi della ex compagnia di bandiera trascina con sé un vasto indotto concentrato nel primo aeroporto internazionale del nostro Paese, quello di Roma Fiumicino. E’ necessario che le istituzioni territoriali rompano subito il loro silenzio, per non assecondare scellerati progetti e azioni di retrocessione industriale, che non tengono conto che il settore del trasporto aereo è in crescita esponenziale.

“Chiediamo a Zingaretti e Raggi di non indugiare ulteriormente.  Qualsiasi intervento a decisioni già prese sarebbe inutile, e dato il precipitare degli eventi il tempo delle tattiche e delle false strategie politiche è terminato.

“Il Lazio, così come il Paese, deve fare la propria parte, agendo e sostenendo, insieme al Sindacato confederale, i lavoratori di Alitalia e dell’indotto, e i fornitori, impedendo esiti drammatici della vicenda, che potrebbero portare qualcuno a commettere gesti disperati.

“Se Alitalia è sopravvissuta finora è anche grazie all’alta professionalità dei propri dipendenti, che costituiscono un valore fondamentale che deve essere salvaguardato. Ma questo da solo non basta. Servono nuovi investimenti in flotta per penetrare meglio il mercato di lungo raggio, senza ridimensionare il network di medio raggio.

“Alitalia se ben gestita, può diventare un punto di eccellenza del Lazio e del Paese. Uiltrasporti Lazio non sosterrà alcun progetto di ridimensionamento del personale o di spacchettamento della compagnia”.

Uiltrasporti Lazio