Un Dipinto per Sognare, simbolo e mistero nell’arte aniconica contemporanea

UN DIPINTO PER SOGNARE

Simbolo e mistero nell’arte aniconica contemporanea

Sabato 30 novembre alle ore 11.00

Museo Macro Asilo

Roma, via Nizza 138

NewTuscia – ROMA – Un dipinto magico, quasi diabolico. Un incanto. Un mistero. Un quadro “astratto” legato all’inconscio collettivo. Un unicum, concepito a ridosso dell’11 settembre, che evoca il sangue dell’umanità: rosso, il colore rosso, di Satana, dell’amore e dell’odio, della vita e della morte. Un titolo e un autore che non aiutano a sciogliere l’enigma: Michaels’ Gate dell’artista contemporaneo Hypnos. Il quadro    di cui si parlera il 30 novembre al Macro Asilo di Roma, ha raggiunto quotazioni vertiginose perché è considerato in grado di conferire “poteri metapsichici” a chi lo possiede. E la necessità, che suscita, di aprire un dialogo sul tema dell’arte contemporanea aniconica, ovvero “priva di immagine figurativa”, dei suoi significati simbolici nel passato e oggi, nella tradizione, nella magia e nell’occultismo e nella psicologia.

Un appuntamento straordinario e assolutamente da non perdere almeno per tutti coloro che non hanno paura ad affrontare temi insoliti, fuori dal coro ed estranianti.

A promuoverlo è la Galleria Sallustiana di Roma in collaborazione con l’ accademia la sponda di Benito Corradini e sotto l’egida e con il patrocinio di Macro Asilo. Sono previsti gli interventi del saggista Sergio Bellucci e degli storici dell’Arte, Ada Lombardi e Dalmazio Frau.Musiche e filmati del regista e compositore Al Festa.

Marcia Sedoc