Natale a Montefiascone, l’anteprima del programma

Il Comune di Montefiascone ha partecipato all’“Avviso concorrenziale per la concessione di contributi per eventi natalizi proposti dai Comuni della Regione Lazio nel periodo 8 dicembre 2019 – 13 gennaio 2020.  Importo massimo destinato dalla Regione Lazio al finanziamento complessivo di tutti i progetti selezionati: Euro 1.000.000.000 ”.

NewTuscia – MONTEFIASCONE – Durante il periodo natalizio, tutto il paese verrà decorato con luminarie e un grande albero nella piazza principale.

Il Natale Montefiasconese, organizzato dal Comune, dalla Pro-loco e da numerose Associazioni, è pensato per tutte le fasce di età della popolazione e per tutte le tipologie di turisti, coinvolgendo bambini, ragazzi e adulti. Da dicembre fino al 13 gennaio, data in cui si concluderanno gli eventi con la premiazione dei presepi esposti presso la Biblioteca Comunale, si dipanerà una serie di appuntamenti da non perdere.

Il sindaco Massimo Paolini, l’amministrazione comunale e in particolar modo l’assessore agli eventi, Paolo Manzi,  esprimono grande soddisfazione per un programma che ha ottenuto il contributo richiesto alla Regione Lazio.

“Cominceremo con una mostra di presepi, organizzata dall’Associazione Tuscia Events, che dal 7 dicembre resterà aperta tutti i fine settimana e i giorni festivi fino al 6 gennaio, per far affluire presso i locali della Biblioteca Comunale studenti di ogni ordine e grado, privati cittadini, associazioni e comitati.

Un Natale Plastic Free. Il 14 e 15 Dicembre si svolgeranno i mercatini natalizi, realizzati con la collaborazione dei bambini delle scuole con  oggetti ricavati da materiale di recupero; dalla stoffa al compensato, dalla lana ai bottoni dalla frutta ai fondi di bottiglie di plastica.

Il 22 Dicembre, per la gioia di grandi e piccini, arriverà a Piazzale Roma Babbo Natale a cavallo. I bambini potranno scattare foto con lui e portare le letterine nella sua casa.

Ma il pezzo forte di questo Natale avrà luogo alla Rocca dei Papi, dove il meraviglioso palazzo dal grande giardino farà da sede ad un Presepe Vivente sia all’interno del Palazzo Papale che all’esterno, dove verranno realizzate la maggior parte delle scene della Natività. L’idea è quella di ricreare un mondo fatto di cose semplici e genuine: i pastori, i contadini, gli artigiani, in mezzo ai quali il figlio di Dio si fa uomo tra gli uomini e tra gli ultimi, in un’atmosfera fatta di grotte, profumi, colori e di calore umano. L’ingresso al presepe dovrà essere una sorta di soglia temporale che proietti il visitatore indietro nel tempo facendogli conoscere una realtà antica con arti e mestieri che per lo più sono scomparsi, in uno scenario di vita quotidiana del mondo rurale, dove strumenti considerati superati torneranno a compiere la propria funzione guidati da mani esperte.

Durante il percorso non mancheranno degustazioni gratuite di prodotti tipici locali. Per esempio, 24 – 25 e 26 dicembre l’Associazione Libera Voce organizzerà l’evento denominato Babilonia di Natale che si svolgerà lungo le vie del centro storico.

Il 5 gennaio, invece, l’Associazione AIDO di Montefiascone, preparerà l’arrivo della Befana in Piazza Vittorio Emanuele con la distribuzione di dolciumi di vario genere, per la gioia dei bambini.

A conclusione del programma, si terrà la premiazione dei presepi (quelli della mostra organizzata dall’Associazione Tuscia Events) che potranno essere realizzati da tutti gli studenti di ogni ordine e grado, tutti i privati cittadini, le associazioni e i comitati”.