Confcommercio Lazio Nord, donati defibrillatori alla città di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Nuovi defibrillatori donato dalla Confcommercio alla città di Viterbo. Un dono che tocca le corde di chi ha interesse a diffondere la cultura della sicurezza, ma con la speranza di non doverlo mai utilizzare, sono le parole del sindaco Arena alla presentazione di questa mattina.

Dopo la tragedia del bambino morto soffocato circa 5 anni fa in un centro commerciale di Roma, si è avvertito ancora più chiaramente il bisogno di un certo livello di sicurezza sul luogo di lavoro, soprattutto dal momento che la provincia di Viterbo, secondo i dati dell’osservatorio Vega, ha uno dei tassi più alti di morti bianche di tutta la regione.

E’ con il fine di salvare vite umane che la Confcommercio Lazio Nord, Ebit Lazio e Promoter hanno deciso di donare i defibrillatori insieme a dei corsi di formazione gratuiti per imparare a usarli. Hanno iniziato oggi, con uno semi automatico per adulti e bambini, dall’ufficio turistico in piazza Martiri d’Ungheria, accanto ad un grande parcheggio situato in un punto nevralgico di Viterbo.

Presenti oltre al Sindaco Giovanni Arena e il presidente di Confcommercio Leonardo Tosti, Antonella Pugliese, responsabile del progetto “La sicurezza sul lavoro scende in strada”, gli assessori allo sviluppo economico Alessia Mancini e alla cultura Marco De Carolis.