Truffa informatica ai danni di un imprenditore edile

NewTuscia – VITERBO – Un imprenditore edile di un paese nell’alta Tuscia, ha denunciato presso la locale stazione, che nonostante la sua azienda facesse dei versamenti bancari a dei fornitori, questi puntualmente recriminavano la mancanza del buon esito degli stessi pagamenti.

I carabinieri, una volta acquisita la denuncia, hanno iniziato le indagini, svolgendo accertamenti sulle linee informatiche dell’ azienda, ed incrociando i dati ottenuti, effettivamente  scoprivano che i versamenti fatti dall’imprenditore andavano anziché sulle coordinate bancarie previste, su altre coordinate che erano state cambiate forzando da remoto il sistema informatico dell’azienda.

Al quel punto le indagini dei carabinieri hanno scoperto ed individuato l’artefice della truffa nella titolare della coordinate bancarie a cui era intestato il conto ed hanno identificato e denunciato la responsabile, una donna di origini campane di 60 anni, deferita alla Procura di Viterbo per frode informatica.