Presentazione volume “Il cammino per Waterloo” Sabato 9 Novembre

loading...

NewTuscia – VITERBO  – Riceviamo e pubblichiamo. “ll LIONS CLUB DI VITERBO – DISTRETTO 108L, dopo il grande successo del pomeriggio di studi dedicato all’arte e alla politica tra Medioevo e Rinascimento,  organizza un altro prestigioso appuntamento: l’incontro con il Gen. B. Paolo Capitini, autore del volume “Il cammino per Waterloo“, una guida ai luoghi e ai fatti dell’ultima campagna di Napoleone per ripercorrere la storia di questa battaglia decisiva, le dinamiche di potere che l’hanno preceduta, così come le valutazioni, i rischi corsi e le scommesse tentate.

Oltre a rievocare i giorni della battaglia, l’appuntamento offrirà l’opportunità di guardare a un evento umano, quello della guerra, che, al di là dei suoi orrori, trova la sua identità non solo nel coraggio dei soldati o nella violenza della battaglia, ma anche nella capacità di effettuare precise analisi di situazione, nella valutazione delle opzioni e nel coraggio di correre rischi in un ambiente sempre incerto.
Questo, in una visione moderna, è il campo d’azione della storia militare: un ambito che negli ultimi anni sta vivendo una vera e propria rinascita.
In questa prospettiva la campagna del Belgio e il suo epilogo rappresentano un eccezionale compendio per comprendere cosa si cela dietro una vittoria o una sconfitta.
La sera di Waterloo, oltre al sogno di Napoleone di tornare a guidare i destini della Francia, tramontava anche la vecchia visione dell’Europa: nuovi protagonisti e vecchie concezioni si stavano affacciando sulla scena del continente, determinandone i destini per il secolo successivo.
L’Europa come la conosciamo oggi affonda molte delle proprie radici nella piana di Waterloo: è inevitabile pensare che un esito diverso avrebbe comportato diverse dinamiche, con ogni probabilità.

La presentazione del volume, col patrocinio dell’Amministrazione comunale di Viterbo e della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, si terrà sabato 9 novembre 2019 alle ore 16,00, presso la Sala Regia del Comune di Viterbo.