Guardia ambientale trovata in possesso di un coltello: accolto il patteggiamento

loading...

NewTuscia – CAPRANICA – Era il 10 marzo 2018 quando venne perquisito dai carabinieri, che lo trovarono in possesso di un’arma. Si tratta di un 39enne originario di Roma ma residente a Capranica, che in quel momento si trovava in un bosco: era una guardia ambientale volontaria. L’arma, un coltello a serramanico dalla lama di 9 centimetri, venne sottoposto a sequestro.

Sottoposto a processo, l’uomo si è difeso, affermando che il coltello non era nient’altro che uno strumento che usava per la sua occupazione di guardia ambientale. Il giudice giudice Giacomo Autizi ha quindi accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dall’avvocato difensore Roberto Fava: l’imputato dovrà pagare un’ammenda di 600 euro.