Consulta socio-sanitaria tra Comune di Cerveteri e Omceo di Roma

loading...

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

Questa mattina si è Costituita la Consulta socio-sanitaria tra il Comune di Cerveteri e l’Omceo di Roma, con la collaborazione della direzione generale e sanitaria dell’Asl Roma 4, composta da medici e professionisti della sanità ed esperti con il compito di ideare e programmare le iniziative di collaborazione istituzionale nei seguenti ambiti: monitoraggio della situazione della sanità locale; formazione e aggiornamento professionale in tema di salute; prevenzione e cura del benessere anche in chiave transculturale dei cittadini.

Obiettivo dell’iniziativa: migliorare il benessere personale, sociale e culturale della popolazione che vive e opera nel territorio di Roma e della Provincia.

COSTITUITA LA CONSULTA SOCIO-SANITARIA TRA IL COMUNE DI CERVETERI E L’OMCEO DI ROMA
Magi “Con questo protocollo d’intesa ribadiamo l’interesse dell’Ordine a collaborare con le istituzioni locali e con tutti i presidi sanitari per tutelare la salute dei cittadini”.

I punti programmatici: monitoraggio della situazione della sanità locale; formazione e aggiornamento professionale in tema di salute; prevenzione e cura del benessere anche in chiave transculturale dei cittadini. Costituita la Consulta socio-sanitaria tra il Comune di Cerveteri e l’Omceo di Roma, con la collaborazione della direzione generale e sanitaria dell’Asl Roma 4, composta da medici e professionisti della sanità ed esperti con il compito di ideare e programmare le iniziative di collaborazione istituzionale nei seguenti ambiti: monitoraggio della situazione della sanità locale; formazione e aggiornamento professionale in tema di salute; prevenzione e cura del benessere anche in chiave transculturale dei cittadini.

Obiettivo dell’iniziativa: migliorare il benessere personale, sociale e culturale della popolazione che vive e opera nel territorio di Roma e della Provincia. “Con questo protocollo d’intesa – spiega il presidente dell’Ordine capitolino, Antonio Magi – ribadiamo l’interesse dell’Ordine a collaborare con le istituzioni locali e con tutti i presidi sanitari, poic come i ribadito altre olte al primo posto nel nostro compito c’ il diritto-dovere di tutelare la salute dei cittadini.

E’ per noi dunque fondamentale approfondire e consolidare i rapporti di conoscenza e reciproca collabora ione tra l’Ordine e le altre istituzioni”. A queste parole fa eco Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri, il quale ribadisce la sua “soddisfa ione per questo rapporto c e abbiamo intrapreso con l’Omceo di Roma. Un rapporto ormai consolidato nel tempo e in cui crediamo molto. Voglio sottolineare che siamo a disposi ione dell’Ordine perchè crediamo che sulla sanità si possa fare molto di più ma serve la collaborazione tra i soggetti interessati e siamo onorati di far parte di questo progetto”.

“L’incontro odierno molto importante perchè intensifica la collabora ione tra le due istituzioni. Collaborazione iniziata lo scorso anno con l’organizzazione di un convegno congiunto, presso la sede del Comune di Cerveteri, a cui parteciparono numerosi esponenti consiliari e della Asl Roma 4. O, si è voluto ribadire l’impegno dell’Omceo di arrivare a tutti i medici e promuovere collaborazioni inter istituzionali e cooperazione internazionale e gemellaggi con paesi esteri”.

Cosi il Consigliere e Coordinatore Area Rapporti e Affari Esteri dell’Omceo di Roma, Foad Aodi, che ricorda l’intenzione di organizzare un altro incontro, a partire dal prossimo anno, sempre nel comune di Cerveteri, per una giornata dedicata alla prevenzione aperta a tutta la cittadinanza italiana e straniera.

Foad Aodi