Personale di Michele Telari: la vita e l’anima metropolitana il soggetto delle sue opere

NewTuscia – VITERBO – I quadri di Michele Telari, viterbese, sono stati esposti e venduti in tutto il mondo, dall’Australia al Canada e soprattutto all’America, e infatti New York è protagonista delle sue opere insieme ad altre grandi città, da Milano a Napoli. La vita e l’anima metropolitana sono il soggetto delle sue opere: una vita e un’anima, opere vibranti, emozionanti, coinvolgenti e indimenticabili.

L’arte del pittore viterbese Michele Telari ha letteralmente attraversato il globo, portando un poco del suo amore per Viterbo in ognuno dei suoi viaggi.

La passione per l’arte del dipingere, come ben dimostra il suo studio pieno di quadri terminati e tele in fase di ultimazione, risulta da subito qualcosa di veramente radicato nell’anima dell’artista. È qualcosa di tangibile e profondo, spiega Silvio Merlani curatore della personale dell’artista.

Nei suoi quadri, la cura dei dettagli è un elemento che tuttora garantisce all’artista un realismo impareggiabile.

Oltre alla Grande Mela, ha però avuto modo di esportare la sua arte anche nella lontana Cina dove ha potuto collaborare con il governo cinese stesso. Fotografare là”.

Tuttavia, nonostante sia stata una magnifica esperienza, Michele ci rivela di aver preferito il panorama statunitense, nonostante New York sia una città colma di concorrenza per un artista. “Viverci sempre sarebbe sicuramente soffocante, ma sarebbe bello poter fare sei mesi lì e sei qui a Viterbo, New York è una città che ti carica e che ti manca non appena la lasci”.

Guardando al futuro, sta pensando a due differenti serie di quadri, diverse dal suo solito standard “realistico”. L’idea è quella di raffigurare alcuni momenti salienti della storia americana attraverso dei simboli e un’altra a tema politico (il quadro dedicato agli indiani d’America)  “Vorrei entrare di più nella società americana parlando anche di temi attuali.

Oltre a questi sogni nel cassetto, che sicuramente presto saranno realizzati, Michele continua a pensare anche alla sua amata Viterbo, quello di dipingere “Viterbo come la vorrei” quasi lo stuzzica, se non altro per dimostrare quanto di più il capoluogo della Tuscia potrebbe esportare e mettersi in mostra.

Periodo 1 – 18 novembre 2109

Orari apertura

Tutti i giorni dalle 10,30-12,30   17,00-19,00

Galleria Chigi Naos

Via Cavour 6- 01100 Viterbo-   mail:  Infogalleriachigi@gmail .com