Orte si rende disponibile ad ospitare un Centro di alta formazione specialistica per il personale della Rete Ferroviaria Italiana

loading...

di Stefano Stefanini

NewTuscia  ORTE – Abbiamo ricevuto e pubblichiamo il testo della lettera inviata recentemente dal sindaco di Orte Angelo Giuliani a Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia , FS Holding e al Ministero dei Trasporti.

“Preso atto che Rfi sta procedendo alla realizzazione di un progetto di formazione specialistica tecnica del proprio personale di macchina e di esercizio e che, a tal fine, prevede l’istituzione di Centri specialistici d’eccellenza collegati ad aree ‘campi prova’ dotati di oggetti, impianti, attrezzature e strumenti per la manutenzione dell’infrastruttura, si vuole sottoporre alla vostra attenzione la candidatura del comune di Orte a divenire sede di uno dei suddetti Centri specialistici.

È noto infatti che la stazione ferroviaria di Orte è un sito che dispone della struttura necessaria a ospitare campi di prova e si trova in una posizione geograficamente strategica, essendo un nodo di scambio tra diverse linee che collegano il Nord e il Sud del Paese, accogliendo giornalmente un consistente flusso di passeggeri.

Orte, quindi, si presta a essere agevolmente raggiungibile dai partecipanti all’accademia di formazione, provenienti da più regioni italiane.

Il comune di Orte dispone inoltre della logistica adeguata per l’istituzione del centro specialistico in un ambito territoriale vicino alla stazione ferroviaria, dove sarebbe possibile organizzare i campi prova.

L’amministrazione comunale s’impegna altresì a rendere disponibili per l’ospitalità dei partecipanti alle attività didattiche strutture ricettive già esistenti sul territorio.

Affinché la presente candidatura possa essere compiutamente valutata, si vuole evidenziare altresì che all’istituzione dell’accademia formativa in questo comune possono conseguire ulteriori opportunità di creare sinergie fra il comune, Rfi, Trenitalia e l’istituto omnicomprensivo di Orte.

Quest’ultimo manifesta l’intendimento d’istituire un corso di studi tecnico tecnologico indirizzo “Logistica e trasporti”, come peraltro deliberato da questa giunta con atto numero 114 del 19 settembre 2019 in sede di proposta d’interventi di razionalizzazione della rete scolastica per l’anno scolastico 2020/21.

Il corso di studi proposto è finalizzato infatti a formare tecnici qualificati nel settore ferroviario, sulla base delle specifiche esigenze espresse da Rfi e da Trenitalia.

Premesso quanto sopra, si chiede di considerare la concreta possibilità di scegliere Orte quale sede di uno dei Centri specialistici d’eccellenza, ponendo le basi per rafforzare e ampliare le sinergie già esistenti cogliendo le opportunità di cui strategicamente entrambe le parti potrebbero beneficiare. Il sindaco di Orte Giuliani conclude la sua missiva auspicando in un positivo riscontro,  rimanendo a disposizione per un incontro e per la visione dei luoghi proposti”.

(Treno storico in sosta alla stazione di Orte Foto www.newtuscia.it)

Un nostro commento.  In tale contesto di alta formazione ferroviaria,  ricordiamo che nel 2018  è stato commissionato dal comune di Orte al Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università La Sapienza uno studio operativo per il progetto “Orte, città della logistica”.

Nel gennaio del 2018  era stata illustrata  presso l’aula consiliare di Palazzo Nuzzi la Convenzione sottoscritta dal  sindaco di  Orte, Angelo Giuliani e il  Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, rappresentato dal Direttore del Centro prof. Luca Persia, che conduce l’indagine operativa  “Orte Città della logistica”.

Come anticipato a suo tempo dall’assessore comunale all’Urbanistica e Viabilità e vice sindaco, Daniele Proietti,  lo studio è finalizzato  a  individuare l’adozione di  politiche di sviluppo in ambito della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica, allo scopo  di creare concrete condizioni per la crescita economica ed occupazionale del  territorio comunale e, più in generale  del territorio più vasto della provincia di Viterbo e della provincia di Terni.

(Eurostar Frecciarossa Foto Trenitalia)

Il Comune di Orte intende nelle finalità dello studio commissionato e  per quanto di propria competenza, potenziare le infrastrutture stradali, ferroviarie e logistiche esistenti rimuovendo i colli di bottiglia, e favorendo la co-modalità, anche mediante lo sviluppo di nuove aree logistiche appositamente progettate per favorire nuovi insediamenti ed accrescere il mercato, e con la finalità di creare un brand , un marchio “Orte Città della logistica”, per favorire iniziative istituzionali di promozione a livello nazionale ed internazionale del territorio comunale.

Ricordiamo che il Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica  nel 2008 ha condotto per conto della Regione Lazio gli studi per la definizione del Piano Regionale del Trasporto Merci e della Logistica (PRMTL), poi adottato dalla Giunta Regionale del Lazio.

(Cantiere della Line Ferrovia  Roma Firenze  all’imbocco della galleria  nei pressi del Centro Storico di Orte con vista dell’acquedotto  e della Rocca.  Inizio del 1900)

Inoltre  CTL  conduce per la Regione Lazio la redazione del Piano della Mobilità, dei Trasporti e della Logistica (PRMTL) del Lazio, che prevede, tra l’altro, azioni di riorganizzazione ed efficientamento del sistema logistico regionale, il quale include i porti, gli interporti e le aree logistiche.

Come disciplinato dalla Convenzione, il CTL  conduce  uno studio logistico e trasportistico dell’area comprensoriale  di Orte, vista anche la rilevanza che ricopre direttamente e indirettamente nello scenario territoriale ed economico del PRMTL.

Lo studio trasportistico e logistico del CTL è finalizzato a  predisporre tutti gli atti necessari al fine di adottare ed approvare, in conformità alle leggi ed alle disposizioni in materia, una variante urbanistica al PRG generale vigente, finalizzato allo sviluppo urbanistico, edilizio, produttivo, delle infrastrutture e commerciale del territorio del Comune di Orte a favore della intermodalità e della logistica, anche in un’ottica di rispetto del territorio e dell’ambiente.

Il CTL è stato nominato Centro di Eccellenza dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, con Decreto del 17 ottobre 2003  e  rappresenta  l’unico Centro di eccellenza, dotato di specifica e particolare capacità professionale e tecnica nel settore del trasporto e della logistica, con comprovata competenza specifica in grado di collaborare con il Comune di Orte, nella realizzazione di studi di elevato valore tecnico e scientifico.

Sulla base dell’importanza  strategica  e programmatica del progetto “Orte, città della logistica” è auspicabile da parte di chi scrive  l’istaurazione  di un dibattito a norma dello Statuto comunale, in ambito di Consiglio Comunale e di Consulte dei Cittadini, ovviamente con il supporto delle rappresentanze  politiche, economico imprenditoriali  e sindacali comunali, provinciali e regionali.