“I Bemolli sono blu & Viterbo in Musica”, spettacolare week end alla chiesa del Gesù

Un week end che si preannuncia spettacolare al festival “I Bemolli sono blu”, con la direzione artistica del maestro Sandro De Palma, da domani, venerdì 25 a domenica 27 ottobre, con tre attesissimi appuntamenti, sempre alle ore 18, nella chiesa del Gesù di Viterbo.

Domani, venerdì, saranno di scena Assunta Cavallari e Paola Ingletti, per un concerto di pianoforte a quattro mani. Si tratta del secondo appuntamento dedicato all’educazione e alla promozione della musica colta. Eseguiranno un programma variegato che prevede composizioni di Arnold Schönberg, Charles Gounod, Aram Khachaturian, Fryderyk Chopin, Edvarg Grieg e Peer Gynt con finale “Danse russe da Petruška” di Igor Stravinskij.

Sabato 26 ottobre sarà la volta del pianista Andrea Padova, definito “una delle figure più interessanti del panorama pianistico contemporaneo” dalla rivista Insound, che nel 2008 lo ha premiato come miglior pianista italiano. Nel 1995 ha vinto il concorso “J.S.Bach Internationaler Klavierwettbewerb” e ha tenuto concerti in tutto il mondo. Il programma del concerto, per la sezione “Chopin e il suo tempo”, è interamente dedicato al famoso compositore del quale Padova suonerà ben dieci brani, tutti impegnativi e di grande impatto. Un concerto da non perdere.

Domenica 27 un altro grande appuntamento, il secondo di “CameraLab”, con il giovane, ma affermatissimo Quartetto Adorno (Edoardo Zosi, violino; Liù Silvi Pelliciari, violino; Benedetta Bucci, viola; Danilo Squitieri, violoncello) e il clarinettista Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, già primo clarinetto dell’Opera di Parigi tra i migliori strumentisti a livello mondiale e tra i preferiti di Claudio Abbado. Il concerto prevede  musiche di Alexander Zemlinsky e l’esecuzione del sublime Quintetto di Johannes Brahms.

La manifestazione musicale “I Bemolli sono blu” 2019 ha il sostegno della Regione Lazio  e della Fondazione Carivit e si svolge in collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia, le Terme dei Papi e il Touring Club Italia sezione di Viterbo, con il patrocinio del Comune di Viterbo e l’appoggio tecnico di Carramusa group, Alfonsi Pianoforti, Balletti Park Hotel, Amici di Bagnaia e il Ristorante Il Borgo di Bagnaia (www.associazioneclementi.org).