Cremazione animali: cosa si deve sapere e a chi rivolgersi

loading...

NewTuscia – La morte del proprio animale domestico è sempre un momento difficile da superare e, soprattutto, molto intimo. Si tratta, tuttavia, di un qualcosa di inevitabile ed è bene sapere come comportarsi quando questo spiacevole evento ci toccherà da vicino.

Esistono diverse soluzioni da prendere in considerazione, ma quello che non tutti sanno è che è possibile anche cremare il proprio animale domestico, così come accade per le persone. Ci sono delle agenzie funebri che propongono il servizio, decisamente innovativo ma già molto apprezzato.

Tra queste spicca, senza dubbio, il servizio di cremazione animali Taffo Pet, offerto proprio da quella che è l’agenzia funebre più famosa e apprezzata in Italia. Taffo ha deciso di dedicarsi non solo alla morte e ai funerali delle persone, ma di dare spazio e dignità anche ai funerali degli animali domestici. Del resto, per moltissime persone che decidono di dividere la vita con cani o gatti, questi ultimi sono proprio dei membri della famiglia a tutti gli effetti e in quanto tali vengono trattati in vita. Da oggi sarà possibile trattarli come persone anche dopo la loro morte.

 

Cosa c’è da sapere sulla cremazione animali domestici

 La cremazione degli animali domestici non è ancora tanto conosciuta ed è per questo motivo che è importante approfondire l’argomento. Sappiamo bene che, stando a quelle che sono le normative vigenti in materia, non è possibile seppellire le salme dei propri animali defunti. Ecco, quindi, che si deve trovare una soluzione alternativa, che vada a dare dignità all’animale anche dopo la morte.

Le salme degli animali domestici morti sono considerate materiale da smaltire negli impianti di incenerimento, dato che altrimenti potrebbero essere pericolose per la salute dell’uomo. Proprio per questo motivo è nato il servizio di cremazione degli animali, che permette di rispettare quelli che sono i limiti di legge nazionali e comunitari e di avere a propria disposizione le ceneri dell’amato gatto o dell’amato cane. Queste vengono raccolte, proprio come avviene per gli esseri umani, in apposite urne che poi sono consegnate ai padroni che le conserveranno in casa o dove preferiscono.

Si tratta di una soluzione che viene sempre più spesso presa in considerazione, dato che permette di avere un ricordo dell’animale senza andare contro quelle che sono le stringenti regole in materia. Il processo di cremazione varia in base all’agenzia funebre che si contatta e alla taglia dell’animale. Questo è un aspetto che può essere preso in considerazione nella scelta.