Napoli club Vitorchiano, viaggio contro la violenza negli stadi

loading...

NewTuscia – VITORCHIANO – Ieri presso il Comune, grazie alla disponibilità del Sindaco Ruggero Grassotti e all’impegno del Napoli Club di Vitorchiano – si è svolto un incontro di particolare interesse con l’ex-calciatore Claudio Bandoni che militò come portiere negli anni Sessanta/Settanta in squadre blasonate come Inter, Parma, Napoli, Fiorentina, Lazio, Sampdoria, etc.

Bandoni ha deciso, in concomitanza con il suo ottantesimo compleanno, di compiere un tour in bicicletta da Verona a Napoli con lo scopo di esprimere un sentimento di netta opposizione alla violenza e alla droga negli stadi. Non è un caso che il suo tour sia iniziato da Verona, città nella quale vive da quarant’anni e si concluderà a Napoli il giorno 19 allorché giungerà allo stadio San Paolo in concomitanza con la partita Napoli-Verona. Unire due città fondamentali nella sua esperienza umana e professionale ha – come ha detto Bandoni nel corso dell’incontro – un significato anche simbolico essendo le due tifoserie da sempre ingiustificatamente avverse.

Il messaggio di pace dell’ex-portiere ha pertanto la nobile finalità di allontanare dallo sport più seguito in Italia, ogni ignobile tentativo di tramutarlo in una contrapposizione violenta tra diverse fazioni. Come ha più volte ribadito Bandoni, nel corso della serata, “essere avversari in campo non vuol dire non essere amici” giacché lo sport non è nato per dividere gli uomini, ma per unirli.

La partecipazione attiva del Napoli Club di Vitorchiano (da poco costituitasi come regolare associazione presieduta da Tobia Tintore) e la presenza del Sindaco consolidano un rapporto di stima e di amicizia con obiettivi che, andando al di là del discorso meramente calcistico, si situano sempre più in un ambito sociale e culturale.

Giuseppe Telesco