Si è concluso il Torneo Open di Tennis di Acquapendente

loading...

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Con la vittoria del 2.4 Andrea Taliani per 6-1 / 6.0 sul 2.5 Riccardo Cecchi  si conclude il Torneo Open di Tennis di Acquapendente organizzato presso i campi in terra battuta al coperto della Località Boario curati magistralmente dal custode Fausto Piazzai. Gioco apprezzatissimo nelle ultime undici gare decisive in cui è emersa soprattutto la perfetta direzione gara del binomio Fabio Mosci (Giudice Arbitro) e Fabio Cannovale (Direttore di campo).

Ad inaugurare  la prima sessione finale il sorprendente terza Categoria Parca che elimina il 2.8 Giulio Terrosi. Dopo aver vinto il primo set 6-4 e perso il secondo per 7-5 si aggiudica il decisivo per 6-3. Tutto secondo pronostico negli altri due match preliminari: il 2.8 Stefano Sonno supera per 6-4 / 6-2 il Terza Categoria Ceccaroni mentre il 2.8 Amedeo Malfatti supera per 7-5 / 6-2 il terza Categoria Picchialepri. Ad inaugurare la seconda sessione è il 2.8 Stefano Sonno che elimina con un doppio 6-4 il Terza Categoria Parca. Esordio positivo per il fratelli Hallemans: il 2.8 Denis supera per 6-2 / 6-4 il terza Categoria Mangiavacchi mentre il 2.7 Renè rifila un 7-5 / 6-2 al terza Categoria Malforti.

La terza sessione si inaugura con l’affermazione a sorpresa del 2.8 Stefano Sonno che elimina il 2.5 Cristian Campese con un doppio 6-4. Esordio positivo per il 2.5 Andrea Amendola che supera per 6-2 / 6-0 il 2.8 Denis Hallemans. Entrata complicata ma comunque vincente Torneo per il 2.5 Riccardo Cecchi che supera il 2.7 Renè Halemmans. Dopo aver perso per 7-5 il primo si aggiudica i restanti due per 6-4 / 6-3. Tutto facile all’esordio quarta sessione per il 2.4 Andrea Taliani che supera per 6-3 / 6-1 il 2.8 Stefano Sonno. Bene anche il 2.5 Riccardo Cecchi che supera per 6-1 / 6-3 il 2.8 Andrea Amendola. Supergloria aquesiana dulcis in fundo. Con 50% degli atleti in semifinale. Sorride alla fine il 4.2 Francesco Ronca che dopo aver spoggettato con qualche difficoltà il derbyssimo di semifinale con il pari Categoria Glauco Clementucci (dopo aver perso il primo set per 6-4 si aggiudica gli altri due 6-3) supera in finale per 6-3 / 6-1 il più quotato 4.1 Mario Settembre.

“Un altro importante evento è stato portato a termine”, sottolinea il Presidente Enrico Barberini “e con orgoglio posso dire che tutto è andata bene. Serietà e professionalità tanto da parte dei giocatori che del mio staff di collaboratori. Più che negli altri anni prenderemo tutto questo come punto di partenza per programmare la stagione 2019-2020. Punteremo molto sulla Scuola Tennis. Con istruttori qualificatissimi e strutture attrezzatissime. Non posso che invitare le famiglie aquesiane e quelle dei paesi limitrofi a venirci a trovare. Per comprendere meglio quanto è importante aderire al nostro progetto. Contattando il 339-1607635 personale qualificato può dare maggiori informazioni sui progetti e fornire input guidati per una futura visita al circolo).

GIORDANO SUGARONI