Confagricoltura Viterbo-Rieti: maltempo e tasse

loading...

NewTuscia – VITERBO – L’ ondata di forte maltempo di due giorni fa, è tornata a colpire principalmente la zona costiera di Montalto e Pescia Romana provocando danni generalizzati, in particolare nel settore agricolo.

Quello della Maremma viterbese è da sempre un territorio che ha avuto nell’agricoltura, e specificatamente nel comparto orticolo, un elemento fondamentale per l’economia e l’occupazione.

Gli alti redditi percepiti dagli agricoltori fino a 20/30 anni fa, giustificavano i forti prelievi fiscali attuati attraverso l’IMU sui terreni e gli estimi catastali.

Ma ora la situazione è cambiata sia per la generalizzata discesa dei prezzi delle materie prime agricole, sia per gli effetti del cambiamento climatico che hanno provocato in queste zone siccità, alluvioni e trombe d’aria.

Per tutto questo, il territorio costiero viterbese non può più essere lasciato solo. Bene ha fatto il Senatore Battistoni a richiedere l ‘intervento di Regione e Governo.

Confagricoltura Viterbo Rieti ritiene necessaria e urgente sia una rimodulazione di carattere fiscale che prenda atto della nuova situazione, sia, e soprattutto, un piano che, attraverso la creazione di bacini idrici per l’irrigazione, opere idrauliche per la regimazione delle acque, ma anche favorendo la costruzione di strutture agricole più adatte ad affrontare i nuovi fenomeni atmosferici, possa attutire le criticità portate dal cambiamento climatico.

Criticità che da economiche stanno rapidamente diventando anche di carattere sociale.