Domenica 29 settembre, Gentleman’s ride Viterbo

NewTuscia – VITERBO – 648 città e 101 paesi nel mondo coinvolti. Tutti in sella per beneficenza. Si chiama Gentleman’s ride e domenica mattina sbarcherà a Viterbo. Partita dall’Australia nel 2012, con l’obiettivo di raccogliere fondi e sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche quali il suicidio maschile e il cancro alla prostata, sarà in città per la prima volta grazie ai rider del gruppo “Pezzi di Ferro”. Appuntamento alle 9 a piazza del Comune. Ritrovo e colazione offerta da Comi Moto prima della parata che attraverserà tutto il territorio comunale e le frazioni di Bagnaia, San Martino al Cimino e La Quercia. Chiusura alla country service di Strada Roncone a Viterbo.

Particolarità dell’iniziativa, che si svolgerà in contemporanea in tutto il mondo, l’abbigliamento: “Si tratta di un evento in stile vintage. I partecipanti sono tenuti a vestirsi in modo classico elegante e comportarsi di conseguenza”, spiegano gli organizzatori .

I tipi di motociclette ammessi alla Gentleman’s ride sono: café racers, bobbers, classics, modern classics, flat trackers, scramblers, old school choppers, brat styled, classic scooters e classic sidecars.

Buona la riposta: “Abbiamo avuto circa 110 adesioni ma con gli ingressi dell’ultima ora toccheremo le 150 unità. Lo scorso anno, nel mondo, sono stati raccolti 6 milioni di dollari. Ci teniamo a dare un contributo”.

“Pezzi di ferro” Viterbo