Giardino Gennaro interviene ancora in merito alle cifre da capogiro per il servizio di scuolabus

loading...

Si spende meno per un abbonamento annuale al COTRAL di linea extraurbana che per un servizio gestito dal comune.  

NewTuscia – VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo. nel medesimo avviso del Servizio di trasporto scolastico si indica una tabella di pagamento con una fascia di reddito ISEE e fin qui tutto normale; si dice che il servizio di trasporto con scuolabus prevede la compartecipazione delle famiglie alla spesa sostenuta dal Comune per la sua gestione. Il prezzo annuale secondo la fascia ISEE oscilla da € 162,00 a € 225,00.

La mia domanda è la seguente: perché chi usufruisce di detto servizio per piccoli tratti  paga la stessa cifra di chi abita in periferia e lontano dal centro abitato (naturalmente senza nulla togliere a nessuno) non vedo giusto che si paghi la stessa somma senza limite di chilometraggio, non sarebbe il caso, oltre a fare una fascia di reddito ISEE dividere in due fasce una per il trasporto urbano e l’altra per l’extraurbano? Detto servizio per una famiglia che non rientra nella fascia di Reddito ISEE la somma annua è: 1° figlio € 225,00 2° figlio € 202,00 viaggiando con il COTRAL su linea extraurbana ad esempio Vetralla – Viterbo l’abbonamento annuale il costo è di  € 141,00,  (da premettere che suddetto  abbonamento COTRAL,  il servizio è per l’intero anno compreso i festivi  e H 24), non vi sembra assurdo che il costo di un servizio Comunale costi più di un servizio pubblico?

Ho fatto una ricerca in alcuni comuni della provincia e da quello che sono riuscito a trovare noi a Vetralla siamo tra i comuni con i costi più elevati per i servizi al cittadino.

La nostra amministrazione dovrebbe  fare una revisione sui costi per i servizi che offre al cittadino anche visto i tempi di crisi che negli ultimi anni le famiglie sono costrette ad affrontare.