Talete, a Farnese sospeso il commissariamento

loading...

NewTuscia – FARNESE – Farnese, Bagnoregio, Fabrica di Roma, Grotte di Castro, Monte Romano, Proceno, Ronciglione e Villa San Giovanni in Tuscia: sono questi i comuni che, non avendo affidato il servizio idrico a Talete, si sono visti presentare il commissariamento da parte della Regione Lazio. Il Tar ha però accolto il ricorso di questi comuni, in quanto “sussistono i requisiti dell’estrema gravità e dell’urgenza”. La sospensione del provvedimento di cessione del servizio idrico a Talete, potrebbe essere presto applicato anche agli altri comuni che hanno partecipato al ricorso.

I giudici del Tar analizzeranno la questione il 15 ottobre.

Per il momento, il sindaco di Farnese, Giuseppe Ciucci, è entusiasta: “Decisione storica”.