Acquapendente, aperte le richieste per il servizio civile

loading...

Giordano Sugaroni

ACQUAPENDENTE – Archiviata la festa sociale di inizio Settembre, la Sezione Avis “Maria Rosaria Mazzera” di Acquapendente del Presidente Emilio Bandiera ora si tuffa in uno dei progetti più importanti della stagione 2019-2020: il servizio civile.

In collaborazione con il CSV Lazio (Centro di Servizio per il Volontariato) e rivolto ad una unità utilizzabile in sede, prevede sei azioni:

a) Indagine su frequenza donazioni;

2) Indagine su giovani e donazioni;

3) Campagna di sensibilizzazione;

4) Promozione della donazione nelle scuole;

5) Giornata di raccolta delle donazioni;

6) Contatti continuativi con i donatori.

Tramite strumenti e metodi di formazione a rete di distanza (eLearning) avverrà la formazione del volontario. Con scadenza Giovedì 10 Ottobre alle ore 14.00 (per informazioni recarsi presso la sede di Via Cesare Battisti 49 di fronte al laboratorio analisi Ospedale di Acquapendente, info 0763-734062, avis-acquapendente@libero.it), i candidati aquesiani al momento della presentazione domanda dovranno avere i seguenti requisiti:

a) Tra i 18 ed i 28 anni non superati;

b) Cittadini italiani;

c) Cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea;

d) Cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;

e) Non abbiano riportato condanne anche non definitive per delitti legati ad armi e criminalità organizzata o superiori a un anno per delitti non colposi.

Domanda aperta anche a coloro che:

1) Abbiano interrotto il servizio per cause imputabili all’Ente o alla malattia prima dei sei mesi di servizio;

2) Abbiano svolto lo stesso con i programmi europei Garanzia Giovani IVO4all o nei Corpi Civili di pace o, in caso lo stiano ancora svolgendo, a patto che la scadenza naturale del servizio sia successiva all’inizio del nuovo progetto. Per quanto riguarda la candidatura, può essere presentata esclusivamente online (dotarsi inizialmente dell’Identità digitale con lo SPID poi presentare la domanda attraverso la piattaforma “Domanda on line – DOL” raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandanonline.serviziocivile.it. Della durata di un anno, il progetto prevede un compenso mensile di € 439.50 con un impegno richiesto di circa 25 ore settimanali.