Forza Nuova: “Diffamazione e attentato alla libertà di opinione, denunceremo  Facebook per la censura social”

loading...

NewTuscia – ROMA – Poche ore dopo la manifestazione contro il Governo PD-5 Stelle, Facebook e Instagram hanno cancellato definitivamente le pagine nazionali e Regionali di Forza Nuova, oltre a pagine e profili di dirigenti e di molti militanti.

Sulla questione è intervenuto il Coordinatore del Lazio Valerio Arenare: “In poche ore Facebook e Istagram hanno cancellato tutte le pagine, sia nazionali che locali, di Forza Nuova e di tutti i suoi dirigenti, nonché le pagine di molti nostri militanti e simpatizzanti. Per assurdo anche la pagina dell’associazione di promozione sociale IncancellAbili, che si occupa di problemi legati alla disabilità e non tratta assolutamente di argomenti politici, è stata disabilitata perché incita all’odio e viola gli standard dei due social network.  Un’azione vergognosa che tenta di zittire chi da anni si batte contro i governi composti da incompetenti che si sono susseguiti, e che si batte per i diritti dei cittadini Italiani. Forza Nuova è un movimento legalmente riconosciuto che si candida regolarmente alle elezioni politiche a tutti i livelli, pertanto si tratta, di un’ azione immotivata che impedisce al nostro movimento di diffondere le sue iniziative, come fanno tutti i movimenti politici del mondo, sui social per tenere informati i propri iscritti e simpatizzanti; visto anche che i giornali, servi del sistema, continuano a non pubblicare i nostri comunicati ma, anzi, ci nominano solo quando devono attaccarci, spesso e volentieri con notizie incomplete, travisate e spesso addirittura false. Ma la loro azione non ci impedirà certo di fare politica, la nostra principale attività si svolge nelle piazze, tra la gente. Pertanto potranno anche censurarci nel virtuale, ma ci ritroveranno sempre più nelle piazze delle città di tutta Italia con le bandiere tricolori. E chiederemo a tutti i cittadini Italiani e non solo agli appartenenti a Forza Nuova, di scendere in piazza con noi per protestare contro la censura social e contro il governo illegittimo di Conte . Intanto il nostro Segretario Nazionale, Roberto Fiore, ha dato mandato all’ ufficio legale di procedere contro Facebook Italia per il reato di diffamazione e per tutti i reati relativi all’attentato alle libertà di opinione commessi ai danni del Movimento”.