A Ronciglione il XVIII incontro di “Tra Arno e Tevere”

loading...

NewTuscia – RONCIGLIONE – Nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Ronciglione, si svolgerà, il 20,21, e 22 settembre 2019, il XVIII incontro di “Tra Arno e Tevere”, lasciando così, per quest’anno, l’abituale sede, il Museo Delle Tradizioni Popolari di Canepina, essendo l’edificio in ristrutturazione.

L’evento è reso possibile dal Patrocinio e dal contributo economico di: Regione Lazio, Comunità Montana dei Cimini, Comune di Ronciglione, Comune di Canepina, Fondazione CARIVIT, Istituzione comunale al turismo e promozione del territorio di Ronciglione, Ceramica Flaminia di Civita Castellana e Associazione culturale Tormillina di Roma.

Lo svolgimento dei lavori sarà diviso in tre filoni.

Il primo dovrà comprendere temi legati all’origine del Carnevale nella storia della civiltà italiana: – Presenze dei riti carnevaleschi nel mondo greco-romano; – Il Carnevale nel Medioevo cristiano; – Il Carnevale nei primi secoli dell’Età moderna.

Il Secondo dovrà comprendere Studi monografici di alcuni riti carnevaleschi che si celebrano in questi ultimi decenni in Italia e che, nel loro insieme, propongono la varietà delle tradizioni culturali che sono a loro fondamento.

Il terzo dovrà essere dedicato a una riflessione sul significato del Carnevale, all’origine  festa agraria, in una civiltà industrializzata e di massa, quale è oggi quella italiana. In questa Sezione, pertanto, saranno accolti studi inerenti all’antropologia, alla sociologia, alla psicologia.

Alberto Scala