Canino, alla Cooperativa Doganella un incontro sui problemi del settore ovino

loading...

NewTuscia – CANINO – Presso la sede della Cooperativa Zootecnica Doganella di Canino, mercoledì 4 settembre, si è tenuto un incontro sulle problematiche del settore ovino.

Per l’occasione era presente un gradito ospite: il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Onorevole Filippo Gallinella, rappresentante del Movimento 5 Stelle.

A fare gli onori di casa il Presidente della Cooperativa, Giorgio Parrano, insieme al responsabile latte Angelo Bachini e al consiglio di amministrazione al gran completo; presenti anche alcuni esponenti della Confederazione Italiana Agricoltori, tra cui il Presidente Regionale Fabrizio Pini, il Direttore della sezione di Viterbo Petronio Coretti, il vice presidente del Consorzio dell’Abbacchio Romano Boi Donato Mariano ed il Sindaco del Comune di Canino Lina Novelli.

Sono state affrontate diverse problematiche relative al settore, partendo dal prezzo del latte per la nuova campagna: gli operatori auspicano e richiedono una ridistribuzione dei profitti della filiera in maniera più equa, così che produzione e trasformazione possano avere il giusto riconoscimento e vedere garantito un guadagno che invece, oggi, risulta troppo sbilanciato a vantaggio della grande distribuzione

Altro punto affrontato, quello dei danni provocati dai cinghiali e dai lupi, per poi concludere con le complicazioni relative alla burocrazia, che rischiano di schiacciare i piccoli produttori, e i problemi sanitari.

L’Onorevole Gallinella, molto preparato e attento, si è subito dimostrato disponibile a cercare soluzioni per migliorare la situazione del settore, sottolineando inoltre l’importanza dei 14 milioni di euro stanziati per il ritiro dal mercato degli esuberi, oggi giacenti presso i magazzini dei trasformatori, del Pecorino Romano, affinché possano essere distribuiti agli indigenti.

L’Onorevole ha evidenziato il valore della normativa introdotta con il Decreto Calamità che impone la tracciabilità del latte acquistato dai trasformatori, ribadito la necessità della riforma della Legge 157/92 sulla caccia e denunciato una scarsa efficacia delle misure messe in atto dalla Regione per contenere l’esplosione demografica dei cinghiali; inoltre, si è detto disposto, in caso di necessità, a verificare la possibilità di far prendere accordi alla OP Doganella con alcune catene della GDO per una filiera corta e tracciata che garantisca risultati positivi per tutti.

L’Onorevole Gallinella è intenzionato a mettere in calendario della Commissione da lui presieduta le varie problematiche esposte dagli amministratori e dai pastori della Cooperativa e dai dirigenti della CIA.

A conclusione del bel dibattito, il Sindaco Novelli, ringraziando l’Onorevole per la visita ed invitandolo a ritornare a Canino per la Sagra dell’Olivo di dicembre, si è dichiarata disponibile, per quanto di sua competenza, ad aiutare gli operatori locali a risolvere le problematiche del settore.