Fiera di Santa Rosa, stand, turismo e cultura

NewTuscia – VITERBO – Anche quest’anno si è svolta la fiera di Santa Rosa con successo. Molte persone hanno colto l’occasione per acquistare i prodotti tipici della tradizione fieristica a Viterbo, come il salame di Norcia, l’immancabile panino con la porchetta e dolciumi, ma anche per visitare la basilica con le reliquie della Patrona e vedere la stupenda Gloria.

Tra gli stand con giocattoli, vestiti e prodotti per la casa, e le mostre aperte nel monastero, Fede e dedizione, le reliquie del monastero di S. Rosa e Tessere la speranza, le Madonne vestite della Tuscio, turisti e cittadini hanno diviso la giornata in base alle preferenze.

Tra le novità del 2019 si possono annoverare per la fiera gli affila coltelli al modico prezzo di 5 euro e il panno in fibra di carbonio, mentre l’aspetto prettamente culturale ha visto l’esposizione di modellini di Macchine antiche, anche del 1600, fino ai giorni nostri.

Per i più piccoli il Prato giardino ha costituito il punto di raccolta con le sue giostre.