Aumento Tari a Bagnoregio, il sindaco Profili: “Un errore, a breve restituzione di quanto dovuto agli imprenditori”

NewTuscia – BAGNOREGIO – “Quando si sbaglia, non si cercano scorciatoie, si chiede scusa e si cerca di porre rimedio. Il Comune di Bagnoregio pronto a restituire i rincari della Tari agli imprenditori del territorio. Essenzialmente per via di un errore, a scapito delle attività commerciali e produttive del territorio è stata applicata una tariffa più cara del 24%, rispetto agli anni precedenti. Un rincaro dettato dal fatto che nelle casse del Comune sono venute meno le circa 36mila euro dovute dall’Alta, società purtroppo fallita. Essendo necessario arrivare a copertura del costo complessivo del servizio con la tariffa applicata alle utenze la situazione ha imposto un aumento. L’errore è stato nel non spalmarlo su tutte le utenze, così da avere una variazione di pochi euro ciascuna, ma di caricare il tutto sulle attività commerciali. Stiamo predisponendo un sistema che permetterà a tutte le realtà interessate di riavere indietro la differenza tra l’attuale tassa e quella pagata negli anni precedenti. A breve renderemo note le modalità per ottenere questa compensazione. Un atto dovuto per correggere uno sbaglio e confermare la vicinanza del Comune di Bagnoregio a tutti gli imprenditori, artigiani e commercianti al lavoro anche per la crescita e lo sviluppo del territorio nel suo complesso”.

Così il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili.