Nel pomeriggio i Deputati offrono un rinfresco tradizionale a tutta la cittadinanza. La giornata si conclude con la messa presso la Chiesa, ove si trova la seicentesca statua lignea dell’Assunta, seguita dalla processione per le vie del paese, un tempo svolta nel tardo pomeriggio.

Il corteo del biscotto al cu’ lo ritroviamo il giorno seguente in occasione della Messa di Ferragosto, in cui il parroco comunica coloro che onoreranno l’Assunta l’anno seguente; mentre nella funzione pomeridiana avviene il passaggio dei ceri tra i Signori uscenti e i subentranti.

Fino a parecchi anni fa, il solco veniva tirato con un aratro trainato dai buoi, mentre oggi viene tracciato con un trattore e la sua lunghezza è dai 3 ai 5 chilometri.

Anche se sono cambiati gli “attrezzi del mestiere”, non è di certo cambiato nello spirito cittadino il valore tradizionale e religioso del rito.

Elisabetta Billi

Fonti:

Gruppo Archeologico Verentum, Valentano luoghi e tempi del sacro, Valentano, 1995