Tim Cup: una bella Viterbese cede solo ai calci di rigore 4-3 contro il forte Piacenza

Maurizio Fiorani

NewTuscia – PIACENZA – La Viterbese Castrense del neopresidente Marco Arturo Romano al suo esordio nella Tim Cup perde per 4-3 ai calci di rigore contro il forte Piacenza di bomber Cacia, una delle formazioni favorite per la vittoria del campionato. La formazione gialloblù ha disputato un’ottima gara reggendo bene all’urto dei più quotati avversari e rendendosi spesso pericolosa in attacco,  sfiorando il vantaggio in diverse occasioni.
La prima frazione di gioco è terminata sul risultato di 0-0. Nel primo minuto supplementare i gialloblù sono passati in vantaggio con Svidercoschi per poi essere raggiunti al 7° del primo tempo supplementare dalla rete di Sylla del Piacenza e, poi, cedere con l’onore delle armi ai calci di rigore per 4-3 ma confermando di essere una buona squadra.

Passiamo alle formazioni delle due squadre:

PIACENZA: Del Favero, Giandonato, Sestu (al 16 della ripresa Confalonieri), Cacia (al 16° della ripresa Paponi), Corradi  (al 23°della ripresa Sylla), Zappella, Marotta, Cattaneo, Della Latta, Bolis, Nannini.
A disposizione di Mr.Arnaldo Franzini: Fumagalli, Ansaldi, Sylla, Paponi, Confalonieri, Scotti, Siano.

VITERBESE-CASTRENSE: Pini, Baschirotto, Ricci, Antezza, Markic, Marianelli, (Al 6°della ripresa Messina), Del Prete,  Covarelli, ( al 22° della ripresa Vandeputte), Molinaro (Menghi dal 7° della ripresa),Bezziccheri,( al 36°ripresa De Giorgi),  Svidercoschi.
A disposizione di Mr.Alberto Villa: Torelli, De Giorgi, Messina, Menghi M, Vandeputte, Menghi E, Bartolini.

Arbitro: Signor Enrico Maggio
Assistenti: Lattanzi e Tinello
Quarto Uomo Bitonti

PRIMO TEMPO
Al 4° i padroni di casa partono forte ed al 4° conquistano un corner, ma la difesa gialloblù fa buona guardia ed anticipa gli attaccanti biancorossi emiliani.
Al 9° Piacenza pericoloso con l’esperto attaccante Cacia, che partito in contropiede entra in area della Viterbese e tira in porta ma il portiere della Viterbese Pini respinge e sventa la minaccia.
Al 13° ancora padroni di casa in attacco, conclusione di Cattaneo che si perde alta sopra la traversa.

Il trequartista belga Vandeputte subentrato nella ripresa a Piacenza protagonista di una buona partita insieme al portiere Pini che ha parato nella gara anche un rigore

Al 20° la Viterbese si fa vedere dalle parti del portiere emiliano Del Favero con una conclusione dalla distanza di Bezzicheri che si perde a lato.
Al 34° ancora i gialloblù della Viterbese pericolosi in attacco con un tiro molto forte di Molinaro che viene respinto dal portiere del Piacenza Del Favero.
Al 38° il Piacenza risponde con Sestu, la sua conclusione in rovesciata si perde alta di poco sopra la traversa della porta della Viterbese difesa dal portiere Pini.
Il primo tempo termina con il risultato di 0-0.-

SECONDO TEMPO
Al 2° della ripresa i padroni di casa del Piacenza vicini al vantaggio con Sestu che, con un gran tiro, centra il palo.
Al 7° della ripresa Cacia del Piacenza, davanti al portiere Pini della Viterbese, liscia un invitante pallone e l’azione dei padroni di casa sfuma.
Al 12° della ripresa i gialloblù si rendono insidiosi in attacco con Molinaro, il suo tiro viene parato dal portiere del Piacenza Del Favero.
Al 16° della ripresa Mr.Franzini del Piacenza provvede al due cambi: escono Sestu e Cacia ed al loro posto entrano Paponi (ex attaccante della Juve  Stabia) e Confalonieri.

Il neopresidente della Viterbese-Castrense Marco Arturo Romano nonostante la sconfitta ai calci di rigore soddisfatto per la prestazione della sua squadra

Al 23° la Viterbese vicina alla rete del vantaggio con una grande conclusione di Vandeputte subentrato nella ripresa, il pallone esce fuori di poco.
Il Piacenza attacca, ma la Viterbese è sempre pericolosa nelle ripartenze e tiene sempre in allarme la retroguardia emiliana.
Al 42° ancora Vandeputte in evidenza  per i gialloblù ma il suo tiro esce fuori di poco dai pali.
A pochi istanti dalla fine dei tempi regolamentari viene concesso un rigore per il Piacenza per un contatto in area gialloblù; della battuta si incarica  Sylla, ma il portiere della Viterbese Pini compie un miracolo e, con un grande intervento, si tuffa sulla sinistra e respinge il tiro angolato del giocatore biancorosso.
I tempi regolamentari finiscono con il risultato di parità a reti inviolate.

 

 

TEMPI SUPPLEMENTARI
La Viterbese passa in vantaggio a sorpresa con Svidercoschi al 1° della ripresa.
Il Piacenza non resta a guardare ed al 7° del primo tempo supplementare con Sylla si porta sul risultato di parità.
I tempi supplementari sono molto combattuti ma il risultato non cambia e si va ai calci di rigore.

CALCI DI RIGORE
La Viterbese batte per prima con Vandeputte che sbaglia.
Il Piacenza batte Boris realizza.
Per la Viterbese batte Antezza che sbaglia anche lui.
Per il Piacenza è la volta di Paponi che sbaglia.
Per la Viterbese è il turno di Svidercoschi che realizza.
Per il Piacenza dal dischetto Giandonato che realizza.
Per la formazione gialloblù Markic difensore che trasforma.
Per la formazione emiliana Cattaneo che fallisce.
Per la Viterbese è la volta di Ricci che purtroppo fallisce.
Per la formazione biancorossa emiliana è il turno di Marotta che trasforma.

Punteggio finale 4-3 per il Piacenza che passa il turno contro una giovane Viterbese apparsa grintosa e combattiva.