Cultura, Nicola Piovani a “Calvi Festival”

loading...

Verdinelli: “Grandi artisti e spettacoli di ogni genere

fra musica, teatro, cinema, folklore e tanto altro” 

NewTuscia – CALVI DELL’UMBRIA – 2 Ci sarà Nicola Piovani insieme a numerosi altri artisti di livello nazionale alla quarta edizione di “Calvi Festival” 2019. Oltre un mese di spettacoli, mostre, teatro, cinema, danza, musica, incontri, arte, tradizione e folklore per la rassegna del comune umbro che inizia il 3 agosto e termina il 7 settembre.
“La cultura torna protagonista indiscussa nell’incantevole Calvi – dichiara il direttore artistico Francesco Verdinelli – con un mese di straordinarie programmazioni e di presenze eccellenti. Oltre a Piovaniu – rende noto Verdinelli – ci saranno anche Maria Rosaria Omaggio, Ricky Bonavita, Edoardo Siravo, Antonio Salines, Francesca Bianco, Carlo Emilio Lerici e numerosi altri”.

Molte poi le serate dedicate al cinema e ai corti cinematografici premiati con il globo d’oro, oltre ad una piéce del laboratorio teatrale di Calvi dell’Umbria diretto da Benedetta Buccellato. Tutti gli spettacoli si svolgeranno in piazza Mazzini, nel Monastero delle Orsoline, in particolare nel teatro e nel giardino, nella sala consiliare, ai campi sportivi e per le vie del paese, ad ingresso gratuito.

“Anche quest’anno Calvi Festival offrirà una kermesse con grandi eventi e grandi artisti che animeranno l’estate calvese”, afferma ancora il direttore artistico Verdinelli. “Calvi dell’Umbria – aggiunge – è un’oasi di pace che, da sempre, ha dedicato grande attenzione alla cultura nelle forme più diverse.

Il festival è decisamente cresciuto di importanza nel panorama nazionale e ci darà ancora una volta l’occasione di mettere in luce questo splendido paese con le sue bellezze storiche e paesaggistiche, le sue tradizioni, la sua accoglienza e, non ultima, l’alta qualità della vita. Con la sua vasta ed accurata programmazione – sottolinea sempre Verdinelli – Calvi Festival è un appuntamento importante che conferma la volontà dell’amministrazione comunale, unitamente alle varie associazioni che vi collaborano, e che ringrazio, di sostenere la cultura unita alla promozione del territorio e del turismo di qualità”.