Sutri, Pittoritto (Civiltà Italiana): “Palazzo Doebbing, numeri ben lontani da quelli dichiarati ufficialmente”

loading...
Riceviamo e pubblichiamo
Il Museo di Palazzo Doebbing parrebbe essere proprio una “cattedrale nel deserto”, visto che i suoi visitatori sono ben lontani dal numero dichiarato ufficialmente e il perché si fa presto a dirlo.  Una simile impresa avrebbe avuto bisogno di ben oltre che le poche, urlate, “pubblicità” mediatiche soprattutto televisive effettuate dal Sindaco di Sutri.
Comunicazione dunque praticamente assente, lasciata in mano di improvvisati sebbene volenterosi ma certo non esperti, quali l’Assieditrice al Turismo e al Talento e l’onnifacente Capo di gabinetto del Comune. Tre su quattro di coloro che avrebbero dovuto essere l’ufficio stampa e Comunicazione del Comune sono andati via per ragioni che ignoriamo anche se possiamo ipotizzarle. I risultati si vedono. Li vedono tutti tranne il Sindaco che si ostina a dichiarare che “Sutri è sulla bocca di tutti”. Sarà ma non ci sembra proprio.
Le mostre di Palazzo Doebbing più che un “dialogo” sono un soliloquio, un monologo autoreferenziale a cui assistono in pochi, visto che tutto questo è completamente slegato dalla realtà territoriale. Sono certamente rari e unici quelli che si spostano da Roma per vedere Francis Bacon e Pirandello e anche lo stesso Tiziano, vista l’offerta culturale infinitamente superiore e più accessibile che offre la Capitale.
Il turista medio che passa da Sutri è il “viandante” che percorre la Francigena e che come tale è disinteressato a questo tipo di musealità, preferendo invece documentarsi sulle bellezze del luogo e dunque di tutto ciò, soltanto l’Efebo (non il premio) e la raccolta d’arte antica della Tuscia avrebbero attrattiva, non certo Ligabue o altri artisti peraltro già più volte esposti in altre mostre create sempre appositamente dal Sindaco dell’Antichissima città in altri luoghi d’Italia. Cosa resterà di questo vero e proprio monumento a proprio ego è difficile prevederlo, certo saranno problemi seri delle future amministrazioni.
Candida Pittoritto 
Civiltà Italiana
loading...