Al via il Tuscia Blues Festival a Torre Alfina

loading...

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – L’edizione 2019 del Tuscia Blues Festival segna anche i primi quindici anni di manifestazioni culturali e musicali a Torre Alfina. Quindici anni di Festival Blues: questo è il primo elemento collegato all’edizione 2019 del Tuscia Blues Festival, format che da tre anni prosegue lo storico Torre Alfina Blues Festival. È infatti dal 2005 che l’Associazione Torre Alfina Blues diffonde in Italia la musica e la cultura blues sempre sotto il patrocinio dall’Ambasciata degli Stati Uniti d’America. C’è molto orgoglio in questo traguardo raggiunto e per nulla scontato, soprattutto per un’organizzazione no-profit fondata e formata da appassionati.

“Nel 2005 era quasi un miraggio realizzare un Festival in un piccolo Borgo come Torre Alfina, nel 2019 ci viene richiesto. In questi quindici anni, oltre a rispettare un budget contenuto, abbiamo puntato sempre su due elementi: modificare all’occorrenza il concept del Festival e creare collaborazioni artistiche per sessioni uniche solo per il nostro Festival”. Il Tuscia Blues Festival 2019, terza edizione con questo naming, rispetterà in toto questa idea, svolgendosi domenica 21, venerdi 26 e sabato 27 luglio e tutte le serate saranno ad ingresso gratuito. Queste date un po’ particolari sono in funzione delle richieste degli enti locali e del territorio. La prima serata di domenica 21 luglio si svolge dentro il Castello di Torre Alfina in collaborazione con la Riserva Naturale del Monte Rufeno. L’obiettivo è far conoscere, a chi ancora non l’ha visto, la meraviglia del Castello e delle zone circostanti, come la Riserva.  Per questa serata speciale abbiamo creato anche un evento speciale: a grandissima richiesta torna sul palco LaGrange Band, gruppo rock blues formata da musicisti e cantanti “storici” del panorama musicale italiano. Quest’anno si esibirà insieme a Stefania Calandra, la blueswoman italiana per eccellenza, in una performance unica che in tanti attendono.

Le due serate di venerdì 26 e sabato 27 luglio saranno simili come intelaiatura ma con due offerte musicali molto diverse tra loro.Innanzitutto si svolgeranno interamente nella Piazzetta del Borgo di Torre Alfina, dove negli anni scorsi si svolgeva soltanto il Club di Mezzanotte. È una soluzione già adottata in altre edizioni che è piaciuta tanto agli spettatori. Venerdì 26 luglio aprirà la serata Classix C, formazione composta da Paolo Benedettini, noto liutaio e musicista, che insieme alla cantante Sara Facciolo. A seguire Vincenzo Grieco che con i suoi THE ROME Blues Authority proporrà anche alcuni brani del suo nuovo lavoro in studio “Misleading Lights of Town”. A seguire la Torre Alfina Blues Band e le tradizionali Jam Session. Sabato 27 luglio si inizia con Rock Anthology, band super rodata che proporrà brani da vera e propria antologia musicale.A seguire Nicola “Setak” Pomponi, chitarrista e cantautore abruzzese, che ha recentemente presentato all’Auditorium Parco della Musica di Roma il suo album d’esordio “Blusanza”.

Chiuderanno la serata, ed il Festival, la Torre Alfina Blues Band e ulteriori Jam Session.  “Anche quest’anno abbiamo creato un palinsesto vario, che parte dal blues più tradizionale per arrivare al rock-blues più innovativo in due atmosfere molto diverse ma altrettanto uniche di Torre Alfina come il Castello e la Piazzetta.” Un sentito ringraziamento ad Avis Autonoleggio per questi quindici anni di partnership, agli altri sponsor e agli enti locali sempre così vicini alla nostra manifestazione”.

Presidente del Torre Alfina Blues  

Carlo di Giuliomaria

loading...