Il ministro della difesa e il Capo di Stato Maggiore della Difesa incontrano il sindacato Aeronautica militare

loading...
NewTuscia – ROMA – Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha incontrato ieri a Roma le organizzazioni sindacali militari. Molti gli argomenti all’ordine del giorno tra cui le difficoltà operative dei sindacati per via della mancanza di un’adeguata norma e per direttive ministeriali non del tutto in linea con il dettato della sentenza costituzionale 120/2018.

“Siamo convinti che il Ministro non abbia la piena consapevolezza di quanto realmente stia accadendo e che probabilmente le circolari da lei firmate non permettono la nostra piena operatività” afferma in una nota il Sindacato Aeronautica Militare – SIAM – “Vista la lentezza dell’iter parlamentare sulla riforma dei sindacati occorrono disposizioni transitorie più esaustive a tutela del lavoro dei sindacati che ci permettano di iniziare a parlare di temi del personale”.

Il SIAM ha incontrato sempre ieri anche il Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Enzo Vecciarelli per iniziare un dialogo e porre le basi per una proficua collaborazione. Dall’incontro è emersa la volontà del Generale Vecciarelli di attivare appositi uffici e strutture a livello di Stato Maggiore dedicate ai rapporti con i sindacati per predisporre nuove procedure di comunicazioni tra le OO.SS e il vertice militare più rapide ed efficienti – conclude il SIAM- Il processo di istituzione dei sindacati militari è inarrestabile e pietra dopo pietra si sta costruendo quella base solida su cui lavorare e accogliere questo cambiamento storico.

Lo dichiara il Segretario Generale del SIAM Paolo Melis