Riforma Centri anziani, non si torni indietro con la nuova riforma proposta dal Sindaco

NewTuscia – ROMA – Federconsumatori Lazio guarda con molto interesse alla vicenda dei Centri Anziani di Roma e alla riforma che il Sindaco sta proponendo – dice Umberto De Felice responsabile dei Rapporti con i Centri Anziani di Federconsumatori Lazio.

I centri svolgono un’importante funzione sociale e un momento, spesso unico in questa Città, di integrazione sociale e quindi vanno salvaguardati nella loro peculiarità e soprattutto nella loro autonomia. Sarebbe incoerente da parte delle istituzioni – continua De Felice – dopo tutti gli investimenti economici e umani, diretti e indiretti, di formazione, informazione, assistenza che sono stati profusi a cui anche Federconsumatori Lazio ha partecipato, pensare di tornare indietro e non concepire i centri anziani anche come un importante luogo in cui i cittadini vengono resi consapevoli dei loro diritti e delle loro prerogative.

Federconsumatori Lazio, conclude Stefano Monticelli, presidente dell’Associazione, ha sempre ritenuto i Centri Anziani, insieme alle scuole di ogni grado e ai centri di aggregazione in generale, un luogo privilegiato dove far crescere la consapevolezza dei cittadini e dove accorciare il tragico squilibrio di forza che c’è tra chi fornisce beni e servizi e i cittadini troppo spesso soli e indifesi. Per questo staremo con loro.