Ad Orte Lirica sul Tevere con Katia Ricciarelli

Simone  Stefanini Conti

NewTuscia – ORTE – Si svolgerà nella mattinata di oggi venerdì 12 luglio presso la Camera dei Deputati la conferenza stampa di presentazione della manifestazione “Lirica sul Tevere”, con un collegamento con Katia Ricciarelli, che festeggierà  i suoi cinquanta anni di carriera.

Il Comitato organizzatore sta ultimando i preparativi dell’Edizione 2019 della manifestazione “Lirica sul Tevere”,  organizzata e promossa dal Direttore Artistico, ideatore e Presidente dell’Associazione culturale “Lirica sul Tevere”, Sandro Corelli.

I cinquanta anni di carriera di Katia Ricciarelli

 Dal 23 al 27 luglio, con l’anteprima del 20 luglio, Orte tornerà ad essere la “Città della Lirica”: la sua Piazza della Libertà diverrà il palcoscenico naturale della seconda edizione del Concorso lirico internazionale “Città di Orte” “Lirica sul Tevere”, dedicata ai cinquanta anni di carriera di Katia Ricciarelli.

Dal 23 al 27 luglio molti giovani cantanti provenienti da tutto il mondo si cimenteranno nel Concorso lirico e saranno esaminati da illustri esponenti del mondo del bel canto.

 Di particolare significato, ha anticipato con soddisfazione il direttore artistico Sandro Corelli, la presenza della RAI, con il Canale RAI5, alla Rassegna operistica di Orte “Lirica sul Tevere” ha l’intento di offrire ai giovani cantanti l’occasione di esibirsi al cospetto dei più grandi esponenti della lirica, di direttori artistici di prestigiosi Enti Lirici e di agenti del settore. La seconda edizione, che prevede la messa in scena dell’Opera la Bohème, conferma l’intento degli organizzatori di diventare un appuntamento a carattere internazionale da ripetersi ogni anno nel mese di luglio e destinato, dal 2020 in poi, a diventare un vero e proprio “Festival Internazionale della Lirica”.

Il progetto, come messo in risalto durante l’intervista Tv, prevede un Concorso a due sezioni: una per “registri vocali” e una per “ruoli d’opera”; inoltre, a partire da questa seconda edizione 2019, ogni anno sarà rappresentata un’Opera lirica interpretata dai vincitori del Concorso dell’edizione precedente. Per il 2019 è previsto l’allestimento de “La Bohème”, di Giacomo Puccini, con la presenza dal vivo di un’Orchestra composta da 55 professori.

Come illustrato dalla prof. Maria Teresa Aristei, è stata avviata una significativa collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo di Orte con la dirigente scolastica Fiorella Crocoli, per cui, nell’ambito del progetto di “Alternanza scuola-lavoro”, è stato allestito un Laboratorio di Scenografia con la partecipazione delle Terze classi degli Istituti superiori, sotto l’autorevole direzione del Maestro scenografo Umberto di Nino, che ha in più occasioni collaborato con Franco Zeffirelli.

La Piazza della Libertà con le sue caratteristiche architettoniche e scenografiche costituisce un versatile, suggestivo ed esclusivo palcoscenico, particolarmente adatto ad ospitare grandi spettacoli di musica classica. È stata ideata dal Maestro Di Nino, un’innovativa scenografia “itinerante” che coinvolge a 360 gradi, nel corso dell’esecuzione e dell’ambientazione delle scene dell’Opera, l’intera prospettiva di Piazza della Libertà, il salotto storico e culturale della Città.Per conferire un respiro internazionale e interculturale alla rassegna di Orte, gli organizzatori hanno intessuto il gemellaggio del Concorso con omologhe realtà artistiche di Romania e Qatar, auspicando anche una proficua collaborazione con Teatri di Roma e del Centro Italia, come il prestigioso Teatro dellUnione di Viterbo.

 Sandro Corelli, coreografo, regista, autore e coriaceo ideatore della Rassegna, ha illustrato le caratteristiche salienti per la partecipazione al Concorso da parte di giovani cantanti lirici (soprano, mezzosoprano/contralto, tenore, baritono, basso) di tutte le nazionalità che, alla data del 1° gennaio 2019 non abbiano compiuto 35 anni per i registri vocali, e senza limite d’età, per i ruoli d’opera.

La Giuria della seconda edizione 2019 del Concorso è composta in primo luogo da quattro grandi nomi della Lirica: il soprano Katia Ricciarelli (Presidente di Giuria), il tenore Nicola Martinucci, il basso Roberto Scandiuzzi, il baritono Ambrogio Maestri. Ne fanno inoltre parte rappresentanti di prestigiosi Enti lirici nazionali.

Fedele alla felice formula sperimentata in queste due prime edizioni, anche per il 2020 è stata già programmata la rappresentazione delle due Opere ”La Cenerentola” di Gioacchino Rossini e “Tosca” di Giacomo Puccini, con la partecipazione dei vincitori di questa edizione 2019.

Il progetto nasce dall’idea di Sandro Corelli, il direttore artistico, ed è possibile grazie al suo impegno ed al sostegno istituzionale del Comune di Orte e dell’Assessorato alla Cultura, ed a quello economico delle aziende che ritengono un’opportunità per il territorio e per il loro ritorno di immagine sponsorizzare questo grande evento internazionale che darà sicuramente lustro e prestigio alla città.

Ricordiamo che le iscrizioni al Concorso si chiuderanno il 19 luglio 2019. Per ulteriori informazioni: contattare www.liricasultevere.com, info@liricasultevere.com +39 3473313466.