Modello tunisino assolto dall’accusa di resistenza sfila a Firenze

NewTuscia – VITERBO – Fermato lo scorso anno, un giovane modello tunisino era finito in tribunale per aver causato panico, insieme ad un ragazzo egiziano, nel salone di bellezza del centro commerciale Città dei Papi e per aver aggredito un carabiniere che cercava di calmare la situazione.

La dinamica dei fatti svoltesi nel marzo del 2018 lo vedeva dare in escandescenze nel locale, che era suo al 50%, per l’allontanamento dalla società subito da parte della ex ragazza. La situazione si era poi complicata a causa dell’intervento del dipendente egiziano, che munito si forbici si è gettato sui presenti all’arrivo dei carabinieri, guadagnandosi 6 mesi di carcere.

Per il modello le cose sono andate meglio: è stato adesso assolto da tutte le accuse visto il suo lieve coinvolgimento e ora si trova a Firenze per portare sulle passerelle gli abiti della moda Uomo Pitti 2019.