Landolfi, la difesa presenta il ricorso in Cassazione

NewTuscia – RONCIGLIONE – L’avvocato di Andrea Landolfi, accusato di aver gettato dalle scale Maria Sestina Arcuri, ha presentato ieri il ricorso contro il tribunale del Riesame di Roma, che aveva disposto il carcere per il trentenne.

Il Riesame adesso dovrà passare i documenti e gli atti dell’inchiesta alla suprema corte per fare si che questa possa valutare se il ricorso è ammissibile, cosa che secondo il legale Cococcia è probabile viste le lacune che ha evidenziato nel corso del processo e basate soprattutto sulla testimonianza del figlio di Landolfi, visto che non è stato fatto l’incidente probatorio 4 mesi fa e tenendo condo anche del diritto del minore. Il bambino aveva comunque  dichiarato di aver assistito alla scena in cui dopo la ripulsa ad un abbraccio da parte della giovane il trentenne l’avrebbe poi scaraventata oltre il parapetto della scalata.

Secondo il tribunale Capitolino il piccolo assistito da una psicologa e trattato in modo adeguato ha mostrato di aver compreso le finalità della sua testimonianza e dimostrati di collaborare spontaneamente.