Bevande in bottiglie e recipienti di vetro o metallo e consumo alcolici, dal 22 giugno in vigore l’ordinanza

NewTuscia – VITERBO – In vigore da sabato 22 giugno al 30 settembre 2019 l’ordinanza n. 69 del 19/6/2019 riguardante l’adozione di misure a tutela della sicurezza urbana e dell’incolumità pubblica. Il provvedimento, firmato dal sindaco Giovanni Maria Arena, riguarda il centro capoluogo – escluse le frazioni – e prevede, nello specifico, due distinte situazioni, ovvero l’utilizzo di bottiglie e recipienti di vetro e metallo, e la somministrazione, vendita e consumo di bevande alcoliche.

Nel primo caso, dalle 22 alle 6 (fatti salvi gli orari di attività di ciascuna categoria commerciale), è fatto divieto agli esercizi pubblici di somministrazione e agli esercizi commerciali, operanti a qualsiasi titolo, di somministrare o vendere bevande in bottiglie e recipienti di vetro o metallo, per l’asporto o il consumo al di fuori del locale di vendita e/o somministrazione e al di fuori delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza dello stesso locale; è fatto divieto per chiunque, dalle 22,15 alle 6, di consumare bevande alimentari in bottiglie e recipienti di vetro o metallo nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e in ogni luogo pubblico o di uso pubblico.

Nel secondo caso, dalle 00 alle 6 (fermo restando il rispetto degli orari di chiusura di ciascuna categoria commerciale), è fatto divieto agli esercizi pubblici di somministrazione e agli esercizi commerciali, operanti a qualsiasi titolo, di somministrare o vendere bevande alimentari di qualsiasi gradazione alcolica per l’asporto o il consumo al di fuori del locale di vendita e/o somministrazione, e al di fuori delle relative superfici attrezzate, pubbliche o private, di pertinenza dello stesso locale; è fatto divieto a chiunque, dalle 00,15 alle 6, di consumare bevande alimentari di qualsiasi gradazione alcolica nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito e in ogni luogo pubblico o di uso pubblico.

A tutti i trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma che va da euro 25 a euro 500 (fatta salva l’applicazione di più gravi sanzioni penali).

La versione integrale dell’ordinanza è consultabile sul sito www.comune.viterbo.it alla sezione albo pretorio. Agenti e ufficiali delle Forze dell’Ordine e di Polizia vigileranno sull’osservanza del provvedimento.