La Scuola musicale comunale di Viterbo compie 40 anni di attività

loading...

NewTuscia – VITERBO – La Scuola musicale comunale compie 40 anni di attività. Per celebrare l’importante ricorrenza è in programma un concerto venerdì 21 giugno alle ore 21 al Teatro Unione. Ad annunciarlo sono il sindaco Giovanni Maria Arena e il consigliere comunale delegato Paola Bugiotti.

La Scuola musicale comunale è stata fondata nel 1979, con voto unanime del consiglio comunale ed è sempre stata sostenuta con passione da tutte le amministrazioni, che ne hanno riconosciuto il valore culturale e sociale.

“Voglio sottolineare l’alto livello artistico che ha caratterizzato negli anni la Scuola musicale – afferma la delegata Bugiotti – all’interno della quale prestano la loro opera oltre venti musicisti, selezionati ogni tre anni con concorso nazionale. Tutti loro sono professionisti riconosciuti, docenti in conservatori statali, o in licei musicali, o in scuole medie a indirizzo musicale, o appartenenti a bande dei nostri corpi militari, come Esercito e Polizia. Il primo obiettivo della Scuola è la preparazione didattica musicale dei giovani, sia per educarli allo studio della musica, studio ormai ampiamente riconosciuto come formidabile mezzo di crescita dell’individuo, sia per fornire, agli studenti più motivati, i mezzi idonei per intraprendere una attività professionale. Migliaia di allievi si sono  formati all’interno della Scuola dal giorno della sua fondazione, oltre cento studenti hanno concluso il lungo percorso, previsto dalla legge, molto spesso di dieci anni, con il diploma accademico, conseguito in conservatori statali. Molti di questi giovani viterbesi costituiscono un vanto per la Scuola e per la città, oggi affermati in campo professionale nazionale: strumentisti in prestigiose orchestre nazionali, in bande militari, in enti lirici, fino al livello del Teatro alla Scala di Milano, alla RAI, una ex alunna è oggi sovrintendente dell’Orchestra Nazionale della RAI di Torino, oppure in ambiti scolastici importanti: dirigenti scolastici, docenti in Conservatorio o in Liceo Musicale”.

Negli ultimi due anni, all’interno della Scuola, è nata anche l’Orchestra Sinfonica Giovanile, che ha già debuttato in diverse sedi riscuotendo sempre un caloroso successo. Per il riconoscimento dello studio svolto dagli alunni, la Scuola è convenzionata con il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila: grazie a questa convenzione, si possono svolgere, nella sede di Viterbo, tutti gli esami del corso preaccademico, con il rilascio dei relativi attestati. Altro importante obiettivo della Scuola è l’organizzazione di eventi e concerti: ha infatti organizzato e partecipato a centinaia di eventi concertistici e manifestazioni musicali. Solo negli ultimi tre anni sono più di cinquanta i concerti che hanno visto la Scuola protagonista: al Teatro dell’Unione, all’Auditorium dell’Università di S. Maria in Gradi, alla Chiesa di S. Maria Nuova, alla Sala Mendel, alla Chiesa della Trinità, alla Sala Baronale di Sipicciano. In ambito concertistico la Scuola, nel corso degli anni, ha inoltre collaborato con il Festival Barocco, con il Tuscia Operafestival, con l’Orchestra Romana Internazionale, con la Camerata Polifonica Viterbese, con l’Università della Tuscia, con l’Orchestra del XXI Secolo, con il Festival Caffeina.

“L’attuale amministrazione – sottolinea il sindaco Arena – vuole valorizzare la presenza della Scuola musicale nella città di Viterbo come istituzione di alto prestigio. Vuole farlo anche attraverso il coinvolgimento dei giovani studenti nelle varie manifestazioni culturali cittadine, in modo che siano essi stessi testimoni del senso dell’arte come linfa vitale per lo sviluppo della città. Quarant’anni di attività sono tanti. La Scuola musicale comunale rappresenta una realtà consolidata e apprezzata sul nostro territorio che può e deve crescere ancora. Un risultato ambizioso conseguito negli anni e con il lavoro di tante persone. Insegnanti e allievi prima di tutto. Il concerto del prossimo 21 giugno è anche per dire grazie a tutti coloro che in questi anni hanno contribuito e contribuiranno ancora alla promozione e alla valorizzazione della nostra Scuola musicale comunale”. Ingresso libero.