Bilanci virtuosi: L’Azienda Tecnoctraffico srl di Acquapendente tra le top 45 della Regione Lazio

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – L’Azienda Tecnoctraffico srl di Acquapendente è stata premiata come una delle migliori 45 della Regione Lazio per bilanci virtuosi. Il tutto presso l’Università Luiss di Roma che ha ospitato la seconda Edizione regionale del premio. Assieme a lei hanno ricevuto l’ambito riconoscimento Aziende della nostra provincia: Biosic srl, Ceramica Catalano spa, Ceramica Flaminia spa, Enza Zaden Italia srl, IF-Mariano Stelliferi srl, Uni Esport srl.  Per quelle della provincia di Frosinone: Acs spa, Atg srl, Ciem spa, Laziale Interni Auto srl, Mattia Costruzioni srl, Server plan srl, Terme Pompeo srl. Per la provincia di  Latina: Bioservice srl, Centro Servizi Ambientali srl, Eurpack Giustini Sacchetti srl, Istituto Biochimico Italiano Giovanni Lorenzini spa, Optimares spa, Slim Aluminium spa. Per la provincia di Rieti: Centro Plast 87 srl, Dante srl, G.S.A. Gestione Supermercati Amatrice srl, Marinelli Costruzioni srl, Microdos srl, Seko spa. Ed, infine, per quella della provincia di Roma: Birra Peroni srl, Enel Energia spa, Enel spa, Engineering – Ingegneria Informatica spa, Eni Fuel spa, Eni spa, Eurosanità spa, Ferrovie dello Stato Italiane spa, Future Time srl (ESET Italia), Infocert spa, L.C. Durante spa, Leggi srl, Manifatture Sigaro Toscano spa, Neupharma srl, Nucleco spa, Paco Cinematografica srl, Pedevilla spa, Smet spa, Veratour spa. Si allega l’intervento del Dottor Michele Montemurro (in fotografia) che in qualità di Direttore del Magazine Industria Felix ha condotto l’inchiesta in collaborazione con l’Ufficio studi di Cerved.

TESTO INTERVENTO

Lazio, Industria Felix: In utile l’85% di pmi e grandi imprese Solo la provincia di Roma sotto gli standard regionali L’84,9% di pmi e grandi imprese del Lazio ha prodotto utili nell’anno fiscale 2017. . La ricerca è stata elaborata su 9.809 società di capitali con sede legale nel Lazio e fatturati compresi tra i 2 milioni e i 72,7 miliardi di euro. A fare meglio rispetto alla media regionale sono solo le province di Rieti (92,3%) e Frosinone (90,9%). Le imprese laziali hanno segni positivi nell’84,5% dei casi per il Roe, nel 78,3% per il Roi e nel 68,5% hanno incrementato il fatturato rispetto all’anno precedente. L’unica provincia che, come per il caso degli utili, ha una media al di sotto di quella regionale è quella di Roma: 83,8% (Roe), 77,9% (Roi), 84,2% (utile), 67,9% (crescita fatturato). L’inchiesta è stata presentata all’Università Luiss Guido Carli di Roma in viale Romania alla presenza delle 45 imprese primatiste e più performanti della regione in occasione di Industria Felix – Il Lazio che compete, organizzato da IFM in collaborazione con Università Luiss, Cerved, Regione Puglia, Puglia Sviluppo (con un intervento finanziato a valere sulle risorse dell’azione 3.5 del POR Puglia 2014/2020 “Attrazione degli investimenti e interventi di sostegno all’internazionalizzazione delle imprese pugliesi”), A.C. Industria Felix con i patrocini di Confindustria, Unindustria e Ansa (media partner) e con le partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Lidl Italia, Grant Thornton ed eAmbiente.  All’evento, moderato dal giornalista Angelo Mellone, sono intervenuti il presidente di Unindustria Filippo Tortoriello, il direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto, il managing partner e head of tax di Bernoni Grant Thornton Alessandro Dragonetti, il network regional manager e private banker di Banca Mediolanum Costante Turchi e Gianfranco Galati, il large clients director di Cerved Fabio Biasini, la dirigente del Servizio incentivi pmi e grandi imprese della Regione Puglia Claudia Claudi, la presidente di eAmbiente Gabriella Chiellino, il portavoce e il componente del Comitato scientifico di Industria Felix Filippo Liverini (Confindustria) e Cesare Pozzi (Luiss) e il consigliere regionale e presidente della commissione Bilancio della Regione Lazio Fabio Refrigeri.