Un anno di amministrazione Stefano Bigiotti a Valentano

NewTuscia – VALENTANO – Dal completamento della strada in uscita da San Martino, con la modifica per l’abbattimento delle barriere architettoniche e al conseguente ampliamento dell’area d’accesso del sedime viario, fino alla riapertura del primo piano dell’Istituto Paolo Ruffini, con un lavoro straordinario di messa in sicurezza e verifica di vulenerabilita sismica, prima d’ora inagibile a partire dal 2014.

Dal bando per la restituzione dei costi in bolletta del gas, ai 7.000,00€ ricevuti per la realizzazione delle attività dedicate agli anziani sulla base delle progettazioni presentate.
Dagli oltre 10.000€ reperiti per la valorizzazione dei prodotti locali mediante attività culturali (Lazio delle Meraviglie e Valentano – tra innovazione e tradizione), ai 5.000 di fondi ricevuti per il restauro dell’ex Aula di pretura della nostra sede comunale, lavori in corso d’opera.

Dal riconoscimento in convenzione delle associazioni #Inri e #TeamMiró, al recupero del rettangolo sportivo in uso ai Cavalieri del Giglio, fino al contributo per l’installazione della Termotenda del centro ricreativo VIlla Fontane.

Dall’assistenza alla didattica per le disabilità, al progetto per il nuovo campo in sintetico di Acquaiela del valore di 225.000€.
Dall’attivazione del baratto amministrativo, al riconoscimento come dimore storiche per la Chiesa di Santa Croce e per la nostra Casa Comunale.

Dalla convenzione tra museo della Rocca Farnese e Regione Lazio, per la “Lazio Youth Card”, fino al rilascio della carta d’identità elettronica.
Dalle strisce per i parcheggi rosa, segno di civiltà e simbolo di educazione cittadina, alle iniziative di sensibilizzazione scolastica “puliamo il mondo” e di educazione contro bullismo e cyber bullismo.

Dall’attivazione dei tirocini professionali per l’inserimento lavorativo, all’azzeramento dell’addizionale Irpef per i redditi fino a 15.000€, fino all’avvio del bando per la costruzione delle graduatorie provinciali dedicate all’assegnazione degli alloggi popolari, passando per la messa in sicurezza dei conti comunali, con l’avvenuta costituzione del fondo rischi potenziali. Dall’inserimento del “cece del solco diritto” all’interno de “l’Arca” dei presidi slow food,
fino all’attività di promozione turistica a radio rai play, sulla guida nazionale di La Repubblica, con i documentari dell’Anci e di Piccola Grande Italia, oggi in post-produzione.

Dall’annulalmento dell’addizionale Tasi per chi decide di vivere e lavorare nel centro storico, all’avvio del servizio porta a porta per cittadini residenti ai felceti, fino alla conferma della sconstistica del 10% per tutte le abitazioni sulla tariffa rifiuti.

Dagli investimenti sui nuovi cesti d’arredo urbano realizzati mediante fondi provinciali, sino al deposito della progettazione esecutiva per l’adeguamento antisismico della scuola elementare per opere e lavori da circa 570.000,00€.

Dai 50.000€ di fondi governativi disposti per lavori di collegamento pedonale tra San’Anna e l’ingresso dei Felceti (in avvio in questi giorni), all’impegno per il nuovo sistema integrato di video sorveglianza con nuove telecamere in formazione di contratto, fino al completamento dell’impianto di illuminazione notturno per il Tennis Club inaugurato a luglio scorso…

Insomma, è stato un anno inteso, ricco di difficoltà e fatica, dove abbiamo lavorato a testa bassa, con umiltà e rispetto di tutti, facendo fronte a quanto di complesso ereditato e tenendo sempre stretta a noi l’emozione di quell’11 giugno scorso.
Un anno dove non abbiamo mai lasciato indietro nessuno, dove ho deciso di non mettere orari di ricevimento sulla porta, tenendola sempre aperta a chiunque, a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi giorno della settimana.
Perché questo abbiamo promesso e questo dobbiamo ai valentanesi. Un comune vicino al cittadini, una casa trasparente, sede di legalità e ascolto, casa delle Istituzioni e casa di tutti i valentanesi.

Grazie a Emanuela, Roberto, Paolo, Mario, Lorenzo, Cristina e Monica, per quanta passione e impegno rimponete nell’interesse esclusivo dei nostri concittadini. Grazie a Jojo Chic Anna Portici e a Mauro Raspoli per non averci mai lasciato soli, come anche a Valerio Strada e a chi aveva già creduto nell’esperienza del Movimento Civico Valentnese dai cui è nato #CambiaValentano
Grazie ai nostri uffici, al segretario Pamela Cialoni ai responsabili Marisa Devoti Lorenzo Menci e Laura Pacini come a tutti i dipendenti comunali, per il consueto supporto e la correttezza sempre dimostrata. Grazie al Comando dei Carabinieri, alla Protezione Civile, alla Cri e a tutti i rappresentanti delle associazioni con cui ogni giorno collaboriamo in armonia.
Grazie a quel meraviglioso gruppo di amici fraterni, che ogni giorno ci sostiene, credendo in noi come il primo giorno.

Grazie sopratutto a VALENTANO!
Per il tuo abbraccio e per quel quotidiano affetto che non manca mai di commuoverci. Un onore e un privilegio servirti.

C’è ancora tanto da fare, tantissimo.
Siamo appena all’inizio!