Emissione francobollo ordinario per il 24° Congresso Mondiale di Dermatologia

NewTuscia – ROMA – Poste Italiane comunica che oggi 10 giugno 2019 viene emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “IL SENSO CIVICO” dedicato al 24° Congresso Mondiale di Dermatologia, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€.

Tiratura: seicentomila esemplari

Fogli da ventotto esemplari

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Bozzetto a cura di Silvia Isola.

La vignetta raffigura, in primo piano a destra, un volto femminile affiancato al logo del 24° Congresso Mondiale di Dermatologia; al centro, è ripetuto un particolare del logo, rappresentativo dei sette strati del derma, che si sovrappone parzialmente al volto.

Completano il francobollo la scritta “ITALIA” e l’indicazione della tariffa “B”.

L’annullo primo giorno di emissione è disponibile presso l’UP Palazzo della Regione e presso il Centro Congressi MICO in Piazzale Carlo Magno,1 – Milano.

Il francobollo ed i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi, possono essere acquistati presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione è stato realizzato anche un folder in formato A4 a due ante contenente il francobollo, una cartolina annullata ed affrancata, una busta primo giorno di emissione, al costo di 12€.

Testo bollettino

Dall’etimologia della parola congressus, il Congresso Mondiale di Dermatologia ha sempre mantenuto viva l’idea di voler “procedere insieme”: avanzare verso il futuro nell’ottica dell’inclusione e dell’accoglienza, promuovere il benessere come stile di vita, considerare la salute come il risultato dell’azione di una intera società.

Da 130 anni, ogni 4 anni, la diaspora si ricompone attraverso l’incontro delle voci dermatologiche che popolano il mondo. Un crogiuolo di lingue di tutto il globo che si interrogano sullo stato dei fatti e sui possibili scenari futuri della disciplina scientifica che si occupa della pelle, ponendosi nuovi obiettivi, accettando nuove sfide e immaginando ciò che sarà.

Il 24° Congresso Mondiale di Dermatologia del 2019 (WCD2019), l’appuntamento internazionale più rinomato e longevo in ambito dermatologico, si celebra in Italia, a Milano, dal 10 al 15 giugno.

È dal 1889 che il Congresso Mondiale di Dermatologia, nato sotto l’egida dell’International League of Dermatological Societies (ILDS), risponde alla necessità di condividere le più recenti scoperte scientifiche e le buone pratiche, di approfondire tematiche e divulgare i progressi raggiunti insieme al loro impatto nella pratica clinica. WCD è una importante opportunità di studio e ricerca, destinato alla divulgazione e al confronto quali momenti imprescindibili per l’accrescimento e la tutela del Patrimonio Pubblico Sanitario nazionale e transnazionale.

Il Congresso Mondiale di Dermatologia è itinerante perché appartiene a tutti ed è già stato accolto in 23 città del mondo. Ospitato per due volte in Italia, a Roma nel 1911 e a Padova e Venezia nel 1972, quest’anno dopo 47 anni di assenza torna nel capoluogo lombardo.

Il partner nazionale del 24° Congresso Mondiale di Dermatologia è la Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST), la prima comunità scientifica dermatologica ad essersi associata. Nata nel 1885, la Società Italiana di Dermatologia è la più antica del mondo.

WCD2019 celebra l’importante contributo reso dalla comunità scientifica italiana allo sviluppo e allo studio della disciplina dermatologica.

È in Italia che in epoca rinascimentale sono comparsi i primi trattati di dermatologia per mezzo di figure di spicco come il veronese Girolamo Fracastoro, il modenese Gabriele Falloppio e il romagnolo Gerolamo Mercuriale; a seguire Bartolomeo Buonaccorsi, Giovanni Cosimo Bonomo e Diacinto Cestoni, Bernardino Ramazzini e Francesco Frapolli.

Il programma scientifico del 24° Congresso Mondiale di Dermatologia è ricchissimo e si avvale di circa 600 speaker internazionali, che si confronteranno su 45 temi caldi del dibattito attuale in 44 workshop, 79 simposi, 20 corsi e 8 controversie.

WCD2019 che attende migliaia di partecipanti è nato come evento sostenibile, in accordo con le norme previste dagli standard dalla norma ISO 20121, in modo da minimizzare l’impatto e lasciare un’eredità positiva alla comunità che lo ospita. Un appuntamento ed una sfida importanti anche per il Professional Congress Organizer, Triumph Group International.

Prof. Piergiacomo Calzavara-Pinton

Presidente SIDeMaST

Prof. Giovanni Pellacani

Presidente del 24° Congresso Mondiale di Dermatologia

Prof.ssa Ketty Peris

Segretario Generale del 24° Congresso Mondiale di Dermatologia