Violenza sessuale su due minorenni: arrestato pakistano 29enne (foto e video)

loading...

NewTuscia – VITERBO – Il Vicequestore aggiunto Gian Patrizio Moschini, dirigente Squadra mobile di Viterbo, ha illustrato il presunto autore di violenze sessuali, un pakistano di 29 anni, nei confronti di due minorenni, entrambe con meno di 14 anni.

Alla conferenza stampa erano presenti il questore di Viterbo Massimo Macera e altri dirigenti della Mobile di Viterbo.

“Questa mattina – ha detto Moschini – abbiamo dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino pakistano del 1990 accusato di violenza sessuale, aggravata dall’età sotto i 14 anni delle vittime, relativa a due fatti avvenuti lo stesso pomeriggio all’inizio dello scorso mese di maggio. Le indagini investigative sul soggetto straniero hanno permesso di ricostruire i fatti che porterebbero il pakistano all’avvicinamento a due bambine, una di 13 ed una di 11 anni: le ha avvicinate a distanza di tre ore l’una dall’altra. Con il futile pretesto di parlargli, il pakistano ha avviato degli approcci sessuali verso le due ragazzine. Gli atti sessuali espliciti non sono arrivati fino al compimento di un atto sessuale completo solo per la prontezza delle minori che sono riuscite e scappare ed a divincolarsi. Le indagini – ha continuato Vicequestore aggiunto – sono partite dopo le denunce dei genitori delle due minorenni, che non si conoscevano, a pochi giorni dai fatti. Gli elementi importanti che ci sono stati dati hanno permesso di avviare dei riscontri sul territorio della camere presenti in città. Altri elementi sono scaturiti dai riscontri delle pattuglie presenti in città che hanno portato all’individuazione ed all’identificazione del soggetto sospettato delle violenze sessuali e, di concerto con la Procura della Repubblica, abbiamo provveduto all’ascolto protetto delle due minori che, malgrado la giovanissima età, hanno riconosciuto dal fascicolo fotografico, con prontezza, il presunto autore delle violenze verso di loro. Con questi elementi abbiamo chiesto ed ottenuto dalla Procura della Repubblica una misura cautelare nei confronti del soggetto che è stato, in data odierna, arrestato”.

 

 

 

 

 

loading...