Pietro Bevilacqua insignito in Prefettura del titolo di commendatore dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

NewTuscia – VITERBO – Alla presenza del Prefetto di Viterbo, dottor  Giovanni Bruno, nella mattinata del 30 maggio, durante l’annuale Cerimonia di nomina dei Cavalieri insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana in concomitanza con la Festa del 2 giugno, è stato ufficialmente notificato al Commendatore dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Pietro Bevilacqua, il rilascio del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che lo autorizza a fregiarsi ed a poter utilizzare, sul territorio nazionale, l’onorificenza Pontificia, titolo conferitogli dal Gran Maestro dell’Ordine, Sua Eminenza Reverendissima il Cardinale Edwin Frederick O’Brien.

Tale atto amministrativo è previsto all’art. 6 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emanato il 28 gennaio 2011 e pubblicato sulla G.U. n° 25 del 01 febbraio 2011 – Supplemento Ordinario n° 26.

L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, infatti, è una istituzione con personalità giuridica di Diritto civile e canonico dello Stato della Città del Vaticano. L’appartenenza ad esso è regolata da precise norme, dal possesso di particolari requisiti, informazioni e pareri gerarchici, il tutto a garanzia della compatibilità dell’aspirante con la personalità giuridica che si acquisisce dopo la solenne investitura; inizio di un rafforzamento spirituale personale e di impegno caritatevole e di servizio, per tutta la vita, a favore delle istituzioni cattoliche in Terra Santa.

Alla cerimonia, invitato dal Prefetto, era presente il Delegato per Viterbo dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, Grande Ufficiale Colonnello Antonio Cianchi, che ha avuto l’onore di consegnare materialmente tale attestato.