L’Anpi di Rieti sulla Festa della Repubblica

loading...

NewTuscia – RIETI- Il Comandante partigiano Renzo Ricci, Presidente dell’Anpi provinciale di Rieti, in occasione della Festa della Repubblica dichiara: “L’Italia è una Repubblica democratica”, con queste due semplici parole si esplicita una scelta, ma si evidenzia anche un Valore, ch’è quello che sta alla base di tutto ed è la “democrazia”. Democrazia è il governo di tutti e non di pochi; democrazia è partecipazione; democrazia è il contrario di ogni tipo di autoritarismo. Ogni anno il giorno 2 giugno si celebra la Festa della Repubblica Italiana, ricorrenza che rappresenta la festa nazionale del nostro Paese. In questa data viene ricordato il referendum istituzionale del giugno 1946 col quale i cittadini decisero di passare ad uno stato Repubblicano dopo la caduta del regime fascista – esorta il  Presidente dell’ANPI Ricci – Ricordo ai nuovi Sindaci ,eletti  nella nostra provincia domenica 26 maggio,  che prestano giuramento sulla Costituzione con la classica formula «Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le Leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione», di osservare lealmente la Costituzione e, quindi,  nella sua interezza. Ricordo ai nuovi e vecchi Sindaci e a tutti i Cittadini che dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza al nazifascismo, quindi, la Repubblica è una conquista nostra, di tutti, e dobbiamo difenderla, costi quel che costi. Vi ringrazio per l’attenzione che prestate alle parole di un vecchio Partigiano, Viva l’Italia, Viva la nostra Repubblica democratica e antifascista .”