Consiglio, approvato l’emendamento di Fdi per l’istituzione del “Manager per la Sicurezza”

loading...

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Nell’ultimo consiglio comunale, convocato per discutere sul tema della sicurezza, è stato approvato un emendamento presentato dal gruppo di Fratelli d’Italia che prevede la possibilità di istituire la figura del Manager per la sicurezza urbana.

Il tema, già presente nel programma del partito alle elezioni amministrative, dopo i recenti fatti di cronaca è di stringente attualità.

Prevista nella legge 48 del 21 aprile 2017, con tale figura si fa riferimento ad un profilo altamente specializzato e finalizzato alla gestione della sicurezza a livello comunale.

Tra i requisiti richiesti: una profonda conoscenza dell’organizzazione dell’amministrazione,  specifiche conoscenze giuridiche (e in particolar modo giurisprudenziali) per supportare il Sindaco nell’emanazione di eventuali ordinanze, specifica competenza nel campo della comunicazione della sicurezza, capacità di interazione con le associazioni di Osservatori Volontari e i Gruppi di Controllo del Vicinato, specifica conoscenza degli aspetti sociologici del fenomeno criminale al fine di impostare adeguate politiche di intervento sociale e urbanistico preventivo ed infine specifiche competenze operative per valutare la reale efficacia di eventuali forme di collaborazione polizia locale / forze di polizia dello Stato.

Il manager della sicurezza è già previsto in molti comuni e l’eventuale adozione, anche a Viterbo, potrebbe fornire dei supporti decisivi in condizioni che presentano particolari criticità.

Gruppo consiliare Fratelli d’Italia-Viterbo