Perugia, ritrovato dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Viterbo il corpo dell’anziano scomparso

Kateryna Palazzetti

NewTuscia – PERUGIA – Dopo due giorni di incessanti ricerche del comando dei Vigili del Fuoco di Perugia è stato ritrovato il corpo dell’anziano Gino Brizio, il 76enne inghiottito nelle acque del fiume Caina martedì mattina tra Castel del Piano e Solomeo.

L’anziano era solito recarsi nella zona dell’incidente passeggiare con i suoi cani.

I familiari, non vedendolo tornare a casa, anche in vista del maltempo, hanno immediatamente iniziato le ricerche di soccorso e segnalato la scomparsa dell’anziano. Ha collaborato nella ricerca dell’uomo il personale Speleo alpino fluviale di Perugia e il personale T.A.S.(Topografia Applicata al Soccorso). Per le ricerche in acqua sono intervenuti i sommozzatori di Viterbo che hanno lavorato direttamente in fiume su una gommone da rafting.

Intorno alle 13.00 di oggi, a circa 1.5 km dall’incidente è stato trovato e recuperato il corpo, ormai senza vita, del Sig. Brizio.

Presenti sul posto i Carabinieri.