Grande successo per la Cena di Solidarietà dell’Associazione Murialdo

loading...

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Per il quarto anno consecutivo la Cena di Solidarietà ha preso vita e sabato 25 maggio ben 220 persone si sono ritrovate a tavola con l’obiettivo di raccogliere fondi per la Casa Famiglia Murialdo. Come ogni anno, la gara di solidarietà che si realizza in questa occasione è stata tale che tutte le spese per la cena sono state coperte dagli sponsor e quindi il contributo che i partecipanti hanno donato rimane completamente all’Associazione Murialdo per le attività in favore dei ragazzi che accoglie.

Il menù ha potuto essere ricco grazie al Conad di Marta, all’Azienda fr.lli Stefanoni, al Conad di Viterbo in via Garbini 23, a La Tortellina di Valentano, alla Zootecnica Viterbese e a Gli ottici sas, un pool di sostenitori coi fiocchi. Ma questo anno abbiamo avuto dalla nostra anche calciatori di spicco come Immobile e Milinkovic Savic che, per tramite del vice allenatore della S.S. Lazio, Massimiliano Farris, ci hanno donato una loro maglia originale firmata da tutti i compagni di squadra e i partecipanti se le sono aggiudicate grazie a una partecipata riffa.

Come ogni anno sono stati con noi i Goji Clown di Corsia con la loro incredibile carica di allegria e serenità.

Ci piace rilevare ogni anno anche la presenza di varie persone inserite nella vita politica viterbese, in particolare l’assessore ai Servizi Sociali Antonella Sberna, a testimonianza di quanto il nostro lavoro abbia rilevanza sul tessuto cittadino.

Un grazie di cuore a tutti i volontari, più di quaranta, che si sono spesi per organizzare l’evento.

Per noi questo sostegno è una boccata di ossigeno per poter dar vita ad opportunità per i ragazzi. Vogliamo che ogni ragazzo possa crescere in un clima familiare e propositivo e che nessuno debba mai sentirsi senza punti di riferimento. Una sfida che continuiamo ad accogliere, anche se faticosa, è quella di creare prospettive di inclusione sociale ai ragazzi una volta maggiorenni, inserendoli nel mondo del lavoro e vivendo con loro percorsi verso la completa autonomia. Siamo convinti che ognuno vada aiutato a trovare la ricchezza che ha in sé per poterla vivere, anche se gli eventi familiari a volte rendono complicato tutto ciò. E’ per noi una carica immensa vedere tante persone che sono pronte a sostenerci, perché i sentieri che ogni ragazzo vive possono essere complicati e dolorosi e bisogna che ci sia un intero territorio disponibile per trovare risorse ed ideare percorsi. GRAZIE!

Associazione Murialdo