Arena attacca la Frontini sui manifesti per le spese dell’Amministrazione

NewTuscia – VITERBO – “MAI FIDARSI DI COLEI CHE DISTORCE LA VERITÀ,SAREBBE CAPACE DI QUALSIASI NEFANDEZZA! Chi spende migliaia di euro per cartelloni pubblicitari e scrive queste cretinate è in mala fede è una vigliacca ed ha soldi da buttare.

Esempio: il costo di 200,000 euro per la segreteria è relativo a due persone che lavorano per cinque anni,l’aumento della tassa di soggiorno la pagano i turisti e il ricavato viene investito sulla città, le indennità e non stipendi, della giunta non sono aumentate, ma riportate come erano 20 anni fa.
L’aumento dell’acqua è stato deciso da tutti i sindaci della provincia,per le manutenzioni necessarie agli acquedotti.
L’aumento della tassa dei rifiuti è scaturito dall’aumento subito da tutti i comuni della provincia , preteso dagli impianti per lo smaltimento.
Il costo per consulenze è meno di quello che il comune ha sempre speso per diversi incarichi obbligatori per legge”.

Così il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, ha attaccato ieri, dalla sua pagina facebook, Chiara Frontini per i manifesti pubblici che criticano le spese fatte dall’attuale amministrazione comunale in varie direzioni. Sotto l’indice l’aumento della tassa sui rifiuti, dell’acqua (aggravata dalla recente vicenda della firma “fantasma” che ha portato al pignoramento dei conti di Talete), quella di soggiorno. Insieme a ciò i costi per le consulenze e gli incarichi, l’aumento degli stipendi di giunta e sindaco e quell per le Segreterie esterne del Sindaco Arena.