Precisazioni sulla costruzione della chiesa di Sant’Agostino a Civitavecchia

NewTuscia – CIVITAVECCHIA – Riguardo ad alcune notizie apparse sulla stampa in merito ai lavori di ampliamento della chiesa parrocchiale di Sant’Agostino in località Pantano, la Curia vescovile precisa che la realizzazione del centro pastorale in sostituzione dell’esistente struttura con tendone – opera progettata già dal compianto vescovo Carlo Chenis -, è attualmente nella fase finale del processo di approvazione da parte degli uffici tecnici comunali. L’iter burocratico, comunque, non è ancora completato e richiede successivi passaggi agli uffici tecnici comunali.

Per la realizzazione dell’opera la Conferenza episcopale italiana si è impegnata a un finanziamento con fondi dell’otto per mille che andrà ad aggiungersi alle risorse che verranno impiegate dalla Diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e dalla comunità parrocchiale di Sant’Agostino. Si tratta di un impegno economico rilevante, perché l’opera non ha contributi pubblici di alcun tipo. L’importo del finanziamento della CEI, non ancora definito, sarà conforme al costo del progetto ma assolutamente molto inferiore ai 3 milioni di euro di cui si è parlato.

A Sant’Agostino, vicino all’attuale chiesa – che resterà la sede parrocchiale – sorgerà una struttura pastorale multifunzionale che oltre ed essere luogo di celebrazioni sarà a disposizione della comunità diocesana per convegni, incontri dei giovani e manifestazioni. Non è prevista la costruzione di una nuova chiesa.

Allo stato attuale, pur valutando positivamente gli sforzi delle istituzioni coinvolte, la Curia ritiene prematuro fissare una data di inizio lavori.