L’Euroschool festival al museo storico dell’Aeronautica militare di Bracciano

NewTuscia – ROMA – Sono migliaia gli studenti attesi al Museo Storico dell’Aeronautica Militare sul Lago di Bracciano per le giornate conclusive dell’Euroschool Festival 2019.

La grande manifestazione, iniziata il 4 maggio con il concerto inaugurale alla Basilica Superiore Papale di San Francesco in Assisi e proseguita presso il Museo della Casa del Cioccolato Perugina, approda finalmente nel Lazio. Il 16 Maggio la sezione Moda sarà di scena al Colosseo a Roma, mentre in contemporanea inizieranno le lezioni, gli stage formativi e le esibizioni all’interno degli hangar del Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle (Bracciano).

Oltre 70 le scuole partecipanti alla kermesse, selezionate fra le 400 domande, provenienti da tutta Italia. Nutrita la rappresentanza del Piemonte e della Sicilia, le due regioni che hanno voluto garantire fin da subito una significativa presenza di studenti, insegnanti e genitori.

Dal 16 al 18 Maggio saliranno sul palco ragazzi talentuosi ed artisti prestigiosi, accomunanti dalla passione per l’arte. L’Euroschool non è un concorso. Saranno presenti ragazzi di etnie, paesi e religioni differenti.

Nella tre giorni a Bracciano, gli Ospiti d’Onore si cimenteranno nell’ardito compito dell’insegnamento: per la coreografia sarà la volta di Brian Bullard (noto al grande pubblico per aver fatto coppia con Garrison al fianco di Heather Parisi), di Bill Goodson (autentica leggenda del ballo, coreografo di Michael Jackson, Diana Rosso, Stevie Wonder e Renato Zero); per il teatro, tutti a lezione dal grande Maurizio Martufello (protagonista per anni del Bagaglino a Roma insieme a Pippo Franco, Leo Gullotta e Valeria Marini); per la sessione dedicata alla legalità l’Euroschool Festival ospiterà il Procuratore antimafia Gian Carlo Caselli, mentre per la lezione contro il cyber-bullismo sarà la volta della sen. Elena Ferrara(prima firmataria in Italia della legge contro tale fenomeno); ed ancora, attese le Ferrari delle prestigiose Scuderia Ferrari Club d’Italia con i tecnici del “cavallino” per lezioni di meccanica ed elettronica. Per finire, uno dei gruppi storici del rock italiano: la “Blasco Band” con un repertorio dedicato per l’occasione a Vasco Rossi.

“Nel 2019 abbiamo registrato oltre 13.000 iscrizioni”, sottolinea Samia Zakhama, Presidente dell’Euroschool Festival. “Voglio ringraziare pubblicamente i tanti dirigenti scolastici e la moltitudine di insegnanti che hanno compreso il messaggio di amicizia lanciato dall’Euroschool Festival e saranno protagonisti con i loro ragazzi. Voglio ringraziare fin da ora – prosegue Samia Zakhama – quanti hanno collaborato con noi e quanti a vario titolo ci hanno sostenuto, perché l’Euroschool Festival è soprattutto una manifestazione no profit, non finanziata da Enti Pubblici, ma organizzata da professionisti volontari che sacrificano con entusiasmo diverse settimane all’anno per realizzare questo meraviglioso evento”.