Come scegliere una bici da trial

loading...

NewTuscia – Scegliere una bici da trial giusta per le tue esigenze è importantissimo se vuoi praticare lo sport noto come trial, il quale ha come scopo quello di mantenere sempre un elevato contatto con la natura, rispettandola.

Questa disciplina è nata verso la fine del 1960 quando le case spagnole iniziarono a fornire dei motocicli a due tempi, offrendo così un’alternativa ai motori ai quattro tempi di famiglia inglese. Il trial così ha iniziato ad appassionare i piloti di tutte le età, già a partire dai 7 anni. Questa disciplina viene praticata fuoristrada, grazie all’uso di alcuni ostacoli. Non servono però spazi molto ampi per praticare questo sport. La cosa importante è stare in mezzo alla natura, infatti grazie alle bici che per sua natura sono silenziose, non la disturbano.

 Non si tratta di uno sport pericoloso, perché non occorre andare veloce. Lo dimostra il fatto che esistono anche motociclette di piccola cilindrata pensate per i piccoli, è possibile praticare lo sport a a partire dai 7 anni.

 Sicuramente saprai che esistono delle vere e proprie competizioni di Trial. Durano dalle 5 alle 6 ore e in questo periodo occorre superare i tre giri di trasferimento, dove in ognuno sono inserite dalle 8 alle 10 zone controllate. Vince chi ha totalizzato meno penalità. Durante queste gare vi sono ostacoli naturali da dover superare.

 

Come scegliere le bici da Trial

 Io ti consiglio come prima  cosa di guardare su www.recklessbikes.it. E’ il sito numero uno dove puoi comprare la bici completa oppure tutte le parti che non ti mancano. La bici infatti nello sport noto come trial è l’unico mezzo che hai a disposizione e devi rimanere sempre in equilibrio su di lui, senza mai poter appoggiare i piedi per terra, per poter restare in equilibrio.

 Questo sport non può essere praticato con una normale bici, te ne occorre una specifica e studiata appositamente per le tue esigenze. Le bici classiche hanno dei sellini dove vai a sederti. Nella bici da trial non c’è. Manca proprio il sellino, si tratta di un requisito essenziale per potersi muovere in modo veloce. Anche i materiali sono leggeri ma allo stesso tempo resistenti. Quelli più gettonati sono il carbonio, il titanio e l’alluminio. La prima cosa che devi valutare al momento dell’acquisto è proprio che sia leggera e resistente.

 La seconda cosa da valutare è la tipologia di ruote. Considera sono tre le versioni proposte, c’è quella da 20, da 24 a 26. Per le ruote da 20 pollici viene utilizzato l’impianto a disco, in questo caso la ruota ha un minor raggio e questo permette una frenata potente e precisa.

 Le ruote grandi devono avere invece l’impianto a pattino, questa versione permette di contenere il peso anche al momento della frenata, ottenendo così una frenata precisa. Non pensare però che una sia migliore dell’altra, semplicemente si adattano a esigenze diverse. A influenzare la scelta considera che è il tuo stile di guida. Quella da 20 pollici è adatta se vuoi fare movimenti scattanti. Sono adatte a chi non ha una forza particolare oppure si sta lanciando solo ora in questo settore. Le altre invece sono pensate per chi ha una miglior forza fisica e allo stesso tempo ha già acquisito una buona tecnica.