Vertenza Virtus Italia e Virtus Roma, Giuliano-Franceschini (UGL) “Necessario tenere alta l’attenzione su questa triste vicenda”

NewTuscia – ROMA-  In relazione all’annosa vertenza dei lavoratori dell’associazione Virtus Italia e della cooperativa Virtus Roma, senza stipendi ormai da novembre e con una procedura concorsuale relativa alla Virtus Italia in corso, si sono così espressi, in un comunicato congiunto, Gianluca Giuliano e Valerio Franceschini, rispettivamente Segretario regionale dell’UGL Sanità e  Segretario UGL di Roma e Provincia: “Quella dei lavoratori dell’associazione Virtus Italia e della cooperativa Virtus Roma è una situazione che si trascina senza soluzioni ormai da mesi e sulla quale, come sindacato, ci siamo battuti molto, arrivando a proclamare un’importante e partecipata seconda giornata di sciopero, dopo quella di gennaio”

“Purtroppo però, le nostre lotte non hanno ancora prodotto i risultati sperati. Il Comune di Roma sembra essersi dimenticato di questi lavoratori, lasciando che sulla vicenda cadesse un colpevole silenzio. Questo noi non lo possiamo permettere, è bene ravvivare la memoria e le coscienze di coloro che troppe volte fanno finta di non vedere i problemi che dovrebbero aiutare a risolvere”.

“Questi lavoratori e le loro famiglie, vivono in una condizione ormai al limite del sopportabile, non ricevendo stipendi dal mese di novembre. Essi continuano a lavorare, con passione e dedizione, prendendosi cura dei figli degli altri negli asili nido, pur non avendo la certezza di potersi prendere cura nel migliore dei modi dei loro. Tutto questo non è tollerabile” .

“L’UGL torna a chiedere una celere risoluzione della vicenda, con il pagamento di quanto dovuto a queste oneste persone per il lavoro che ogni giorno svolgono. Continueremo a lottare assieme a loro, per tutelare i loro diritti sostenendo le loro battaglie, con tutti i mezzi leciti e possibili, fino a quando tutto non sarà risolto nel migliore dei modi”.